F1, coprifuoco per i meccanici: niente più lavoro notturno durante i weekend di gara

meccanici_f1_notte

Nello stesso giorno in cui il World Motorsport Council della FIA ha deciso il ritorno dei turbo e il riconoscimento degli ordini di scuderia in F1, oltre alla nascita della nuova Formula 3 International Trophy, è stata presa un'altra importante decisione, già nota tra gli addetti ai lavori con il nomignolo vagamente irridente di "coprifuoco".

In pratica, la delibera in questione impedirà alle squadre di meccanici di lavorare nelle ore notturne dei weekend, togliendo di fatto ai team la possibilità (spesso vitale...) di mettere le mani sulle vetture tra una giornata e l'altra dei fine settimana di gara. Da dove viene questa decisione, che potrebbe sembrare per qualcuno piuttosto cervellotica?

L'idea sembra sia venuta a qualcuno in Federazione all'indomani del GP inaugurale del 2010, corso in Bahrain: in quell'occasione, alcuni team -soprattutto le new entries- si ridussero all'ultimo minuto ad assemblare le monoposto. Un lavoro disumano per i meccanici, osserva la FIA, che ha così stabilito di...chiudere le botteghe tra mezzanotte e le sei o tra l'una e le sette, a seconda dell'orario delle prime libere.

Allo scopo di rendere la norma più elastica, nel palazzo del potere a Parigi hanno comunque stabilito di lasciare quattro chances di sforare per ogni team nel corso della stagione. Queste possibilità verranno concesse per mettere riparo a situazioni impreviste e altrimenti non risolvibili, come quelle che si presentano nel caso in cui un pilota danneggi sensibilmente l'auto durante le prove.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: