F1, il sindaco di Sochi dice che il GP di Russia non slitterà

sochi

L'organizzazione del primo Gran Premio di Russia di Formula 1 va avanti in modo regolare, per giungere senza ritardi all'appuntamento del 2014, quando la gara farà il suo ingresso nel calendario iridato. Lo dice Anatoly Pakhomov, sindaco della città di Sochi, che ospiterà il confronto.

Il suo intervento conferma come da parte degli amministratori locali e, più in generale, delle autorità russe, ci sia la certezza di poter gestire senza problemi nella stessa località due eventi di portata mondiale, come la sfida del Circus e le Olimpiadi Invernali.

Difficile dire se ciò basterà a tranquillizzare il Comitato Olimpico Internazionale, che aveva espresso delle serie perplessità sulla convivenza nello stesso anno di due appuntamenti di tale spessore, ma sembra che la volontà di fare bene in entrambe le manifestazioni ci sia tutta.

Pakhomov è certo che la pista di base sarà pronta nel 2013, mentre l'anno dopo verranno aggiunte le strutture di completamento: "Naturalmente ci sono alcune cose che arriveranno dopo i Giochi Olimpici. C'è tutta l'intenzione di garantire che la gara di F1 si svolga come previsto nel 2014, non credo sia necessario uno slittamento all'anno successivo".

Il primo cittadino di Sochi conferma che l'impianto porterà la firma dell'architetto Hermann Tilke, con un mix di tornanti, curve veloci e rettilinei, dove in staccata si potranno effettuare dei sorpassi. Speriamo che sia così, ma in altri circuiti da lui progettati non si è vista una tale predisposizione....

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail