Sportive del passato: la Lamborghini Miura SV in video

Entrato nella leggenda a partire dal 1966, con la Miura e la Miura S, nella primavera del 1971 Ferruccio Lamborghini sorprese il mondo con la nuova Countach LP 500. La domanda ancora alta per la "vecchia" regina e l'attività di preparazione ancora in corso per la produzione in serie della nuova arrivata, indussero la casa del "toro" a presentare un'evoluzione della Miura.

Si trattava della SV, che si distingueva per la linea ancora più grintosa e il cuore fortemente rielaborato, con sistemi di lubrificazione separati per motore e cambio. Questo gioiello, prodotto in 150 esemplari, raggiungeva i 300 km/h di velocità massima, grazie ai 385 cavalli all'attivo. L'ultimo esemplare della stirpe venne consegnato il 15 gennaio 1973 a Ferdinando Innocenti, figlio del noto produttore di automobili.

Via | Lamborghini.com

  • shares
  • Mail