Video: Aston Martin LMP1 e V12 Vantage cantano con le voci dello stesso coro

Aston Martin ha in listino delle auto V8, ma lo spirito più nobile della casa inglese è nei modelli a dodici cilindri. Di un motore di tale frazionamento è dotata la Vantage V12, che sfoggia un 6 litri con 510 cavalli all'attivo. Questa unità propulsiva, presente in altri modelli della gamma, è strettamente imparentata con quella di uguale cilindrata della Lola-Aston Martin B09/60 LMP1.

Ovviamente la potenza della versione da gara è più alta, raggiungendo quota 650 cavalli. A questo dato si abbina un peso sensibilmente più basso, che rende il bolide da pista molto più estremo sul piano prestazionale. Pur con le dovute proporzioni, una parte dello spirito della creatura agonistica rivive nel gioiello stradale, come lascia intendere il video diffuso dall'azienda britannica.

Nel cortometraggio le due auto vengono riprese su ordinarie arterie di comunicazione, lontane dai cordoli dei circuiti. Anche così l'effetto è magico. Ricordiamo che la vettura stradale nasce dal trapianto sulla V8 del cuore della DB9, opportunamente rivisto. In questo modo i tecnici di Gaydon hanno dato vita a una variante spinta, che compie un esperimento capace di suscitare l'interesse delle riviste scientifiche. L'operazione era rischiosa, ma i "chirurghi" hanno svolto bene, scongiurando le crisi di rigetto.

Il risultato è la sintesi dei pregi dell'abbinamento, con una grande potenza in un corpo compatto, per un'andatura molto determinata. In cassaforte ci sono 570 Nm di coppia, pronti a concedersi con generosità. Lo scatto da zero a 100 richiede 4"2, mentre la velocità di punta raggiunge i 305 km/h. Si tratta di prestazioni degne della DBS, ma nei tratti guidati è facile che la piccola scappi di vista alla sorella maggiore.

  • shares
  • Mail