F1: il proprietario della Hispania assicura la presenza nel 2011

Jose Ramon Carabante, il proprietario del team Hispania di Formula 1, ha avuto modo nelle scorse settimane di tranquillizzare la stampa assicurando la presenza della compagine iberica nel Campionato del Mondo del 2011. E nei giorni scorsi ha ribadito il concetto, aggiungendo che la squadra sarà pronta già per i test invernali, al contrario di quanto avvenuto nella stagione d'esordio, quando si è continuato ad assemblare le vetture praticamente fino al minuto prima della partenza per il GP del Bahrain.

Il mancato accordo con Toyota per la fornitura delle monoposto giapponesi 2010 aveva alimentato seri dubbi sulle effettive possibilità del team spagnolo di presentarsi regolarmente ai nastri di partenza, ma non c'è nulla da temere: Carabante ha rivelato che il noto tecnico Geoff Willis, un ex-direttore tecnico Red Bull (fra le altre squadre in cui è passato), è già a buon punto con la definizione della macchina per il 2011.

"La monoposto sarà assemblata in parte in Germania e in parte in Gran Bretagna. Ci stiamo lavorando da parecchio tempo e sarà pronta per i test invernali", ha affermato Carabante. E non è tutto, perché a detta del patron, le cose si potrebbero mettere bene anche dal punto di vista finanziario. Nel corso delle prossime settimane infatti, Carabante conta di annunciare la partnership con un "grosso sponsor" con cui le trattative sono ormai in dirittura d'arrivo.

Hispania Racing Team




"Annunceremo presto un grosso sponsor: è una delle cinque aziende più grandi di Spagna", ha anticipato Carabante. Che però non ha nascosto le difficoltà incontrate nella raccolta pubblicitaria: "Tu vai dalle multinazionali spagnole e gli dici che con il loro supporto puoi avere le monoposto Toyota, l'uso dei loro stabilimenti e piazzarti tra le prime otto squadre l'anno successivo, ma nonostante tutto ciò non ti danno il loro sostegno".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: