F1, Hamilton: "Alcuni problemi personali mi hanno rallentato"

lewis

Lewis Hamilton ha avuto un 2010 difficile, con diversi problemi personali che lo hanno condizionato in modo decisivo, impedendogli di dare il massimo in pista. Questo spiega, almeno in parte, il quarto posto finale, sul cui valore il pilota inglese è chiaro: "Non è un risultato di cui vado particolarmente fiero".

L'asso di Stevenage, in un'intervista alla radio della BBC, ha detto di avere attraversato una fase difficile, senza specificare le questioni umane che lo hanno investito, anche se è facile pensare alla malattia del padre e alle turbolenta relazione con la fidanzata Nicole Scherzinger.

Queste le sue parole: "La situazione nella mia vita personale è stata agitata, non ero felice come avrei voluto e come sono stato in passato. Fare il mio lavoro è una combinazione di molte cose. Non si tratta solo di arrivare in pista e guidare. Entrano in gioco eventi, sbalzi di umore e persone con cui sei in contatto. Appena alcune di queste cose vanno fuori e non hai tutti i tasselli del puzzle al loro posto, diventa difficile fare il resto con la stessa facilità. E' così anche nella vita".

Ora l'obiettivo del campione del mondo 2008 è quello di concentrarsi sulla prossima stagione, con la speranza che i fattori esterni diventino meno invasivi. Lewis spera nel ritorno di ogni elemento nella giusta sede, per ritrovare la tranquillità cercata e portare la McLaren alla gloria.

Via | Planet-f1.com

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: