F1, Montoya: "Vettel merita il titolo nonostante gli errori"

montoya

Juan Pablo Montoya dice che Sebastian Vettel ha meritato il mondiale, nonostante gli errori commessi nel corso dell'anno. L'ex pilota di Williams e McLaren, ora in Nascar, è un buon amico del giovane campione tedesco, di cui ammira le performance. Queste, insieme alle qualità della Red Bull RB6, hanno consentito di superare diverse complicazioni, per proteggere entrambi i titoli.

"Sebastian -dice Montoya- ha meritato il successo finale. Anche se lui e la sua squadra hanno fatto molti errori, rischiando di fallire l'obiettivo iridato, è diventato campione. Credo che la gloria sia giunta perché è il pilota più veloce nella squadra migliore".

Le riflessioni su Vettel consentono a Juan Pablo di mettere a tacere le voci di un suo eventuale rientro nel Circus: "Alcune persone mi dicono che devo tornare in F1, ma sono felice dove mi trovo. Penso sia chiaro che, al momento, non vi è alcuna possibilità di andare nella direzione opposta".

Montoya crede che nel mondo dei Gran Premi sia necessario cambiare qualcosa per permettere i sorpassi, evitando di attribuire la responsabilità alle sole scie: "Ho avuto modo di assistere all'ultimo appuntamento stagionale ed ho visto come macchine di un secondo più veloci rispetto a quelle davanti non riuscivano a passare. Dicono che il problema sia nelle zone di turbolenza ma, onestamente, la F1 è sempre stata così. Forse bisogna cercare altrove le colpe". L'arrivo delle nuove norme, con il ritorno del Kers e l'introduzione dell'ala posteriore mobile, dovrebbero modificare il quadro.

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: