DTM: "Il successo si ottiene solo senza ordini di squadra" secondo Norbert Haug

Mercedes DTM

Norbert Haug, il numero uno di Mercedes Motorsport è convinto che il dominio imposto quest'anno dalla Stella nel DTM e il conseguente prestigioso titolo, siano arrivati anche grazie al netto rifiuto da parte della casa di applicare ordini di squadra per favorire un singolo pilota rispetto agli altri. Paul Di Resta, Gary Paffett e Bruno Spengler sono arrivati all'ultima gara in Cina divisi da un soffio l'uno dall'altro.

E secondo Haug è stata proprio questa la chiave del successo: l'equilibrio tra i tre che ha caratterizzato tutta la stagione. È risaputo che Audi conta su una strategia esattamente contraria: favorire un pilota molto presto nel corso della stagione per concentrare su di lui le speranze di vittoria finale. "Non puntiamo mai su un solo pilota", ha dichiarato Haug ad Autosport. "Una scelta del genere ti può costare il titolo in certe occasioni, ma questa è la nostra filosofia, esattamente la stessa della Red Bull in Formula 1".

"Concentrarsi su un pilota è una scelta ragionevole sul breve termine. Sul lungo termine al contrario ne pagheresti le conseguenze, perché non ci sarebbe la giusta motivazione nel team. Non mi riferisco solo ai piloti, ma anche agli ingegneri e ai meccanici. Sono tutte persone molto competitive e abbiamo bisogno che rimangano tali. Ci si può rimproverare di aver fatto perdere qualche punto ai nostri top drivers in questo modo, ma questa è la nostra strategia".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: