Dakar 2011: vince Nasser Al-Attiyah, tripletta Volkswagen

dakar

Come previsto, la Dakar 2011 si è chiusa nel segno di Nasser Al-Attiyah, che si è aggiudicato la difficile maratona americana. Nell'ultima speciale tra Cordoba e Buenos Aires, lunga 181 chilometri, il Principe del Qatar ha fatto segnare il secondo tempo alle spalle del compagno di squadra Carlos Sainz, che ha raggiunge le 24 vittorie di tappa nell'arco della carriera, una in più di Stephane Peterhanel, detentore del precedente primato.

Il pilota francese della Bmw è giunto quarto in classifica generale, dietro il Matador spagnolo, al quale la prestazione di ieri non è bastata per soffiare il secondo posto al sudafricano Giniel De Villiers. La Volkswagen ottiene un tripletta memorabile, frutto di 12 successi su 13 sfide disputate nel 2011. La casa di Wolfsburg monopolizza i tre gradini più alti del podio, sigillando al meglio gli sforzi dei suoi uomini.

Per Al-Attiyah è la prima vittoria assoluta alla Dakar, dopo aver mancato la gloria lo scorso anno per una manciata di minuti. Il dignitario arabo si è limitato ieri a controllare la situazione, cercando di evitare ogni possibile sbaglio. Dalla sua un grande vantaggio, che ha potuto amministrare con ritmo mirato e costante, sapendo che la lunghezza della prova conclusiva non permetteva grandi rimonte.

Queste le sue parole al traguardo: "Ce l'abbiamo fatta, sono davvero felice. Per me, per la mia gente, per il mio paese e per la mia squadra vincere la Dakar ha un significato speciale. E' un grande successo. Davvero difficile spiegare tutto quello che passa per la testa in casi del genere, ma è una sensazione molto piacevole. La nostra squadra è la più forte del mondo. Sul lato personale, posso parlare del più grande momento della mia carriera".

Ecco le sensazioni a caldo di De Villiers: "Abbiamo avuto delle giornate molto difficili quest'anno, ma è nello spirito della corsa. Primo, secondo e terzo posto: questo è un bel risultato per la Volkswagen, che giunge dopo la vittoria dello scorso anno. Un traguardo, a mio avviso, di notevole prestigio. Voglio congratularmi con Nasser, autore di una gara brillante".

Sainz puntava al successo finale, ma si è dovuto arrendere agli eventi. L'ex campione del mondo rally ostenta una certa serenità: "Prima di iniziare una Dakar si è consapevoli che è un'impresa dura per tutti. Non ho raggiunto il mio obiettivo, ma è inutile abbandonarsi alla delusione". Anche Peterhansel si aspettava un esito più felice: "Le cose non sono andate come speravo, in parte per errori miei e di navigazione, in parte per problemi tecnici. Il confronto è stato molto difficile. Torneremo l'anno prossimo, ma dovremo riconsiderare la nostra strategia e trovare modi per migliorare la vettura. Abbiamo già alcune idee".

Dakar 2011, classifica di tappa:

01. Carlos Sainz/Lucas Cruz (ESP/Volkswagen) 1hr 46min 08sec
02. Nasser Al-Attiyah/Timo Gottschalk (QAT/GER Volkswagen) at 0:38
03. Krzysztof Holowczyc/Jean-Marc Fortin (POL/BEL/BMW) 1:25
04. Giniel de Villiers/Dirk Von Zitzewitz (RSA/GER/Volkswagen) 1:58
05. Mark Miller/Ralph Pitchford (USA/RSA/Volkswagen) 2:02
09. Alfie Cox/Jorgen Schroder (RSA/GER/Nissan) 8:47

Dakar 2011, classifica generale alla fine:

01. Nasser Al-Attiyah/Timo Gottschalk (QAT/GER Volkswagen) 45hr 04min 07sec
02. Giniel de Villiers/Dirk Von Zitzewitz (RSA/GER/Volkswagen) at 49:41
03. Carlos Sainz/Lucas Cruz (ESP/Volkswagen) 1hr 20min 38sec
04. Stephane Peterhansel/Jean-Paul Cottret (FRA/BMW) 1h 43:48
05. Krzysztof Holowczyc/Jean-Marc Fortin (POL/BEL/BMW) 4h 11:21
06. Mark Miller/Ralph Pitchford (USA/RSA/Volkswagen) 4 h 54:40

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: