La Nuova MinI WRC presentata ad Oxford



Presentazione in grande stile a Oxford per la nuova Mini WRC preparata dalla Prodrive, la quale s’appresta al debutto nel mondiale proprio al Rally d’Italia-Sardegna a inizio maggio.

L’auto richiama nei colori la mitica Mini plurivincitrice a Montecarlo nel 64, 65, e 67, e Paddy Hopkirk vincitore nel 64 insieme al navigatore Henry Liddon è stato protagonista alla presentazione salendo sul palco con la loro auto prima della nuova fiammante WRC.

La nuova Mini anche se ancora deve debuttare nel Mondiale la prima soddisfazione l’ha già data ai suoi creatori: la nuova arma Prodrive infatti ha già ottenuto una affermazione in Italia: per la precisione al Rally Adriatico, valido per il Trofeo Rally Terra, portata in gara dal Team Grifone e condotta da Andrea Navarra e Simona Fedeli. Ma torniamo alla presentazione di Oxford, e vediamo le parole dei protagonisti del ritorno Mini nei Rally, cioè David Richards, ed i piloti Kris Meeke e Dani Sordo.
DAVID RICHARDS: “Le nuove regole ci hanno permesso di entrare con una macchina completamente nuova. Con i regolamenti resi pubblici con largo anticipo avevamo già cominciato due anni fa a studiare una vettura generica per rientrare nel WRC.

Quando abbiamo saputo dell'interesse della Mini questa ci è parsa perfetta. I modelli Mini sul mercato fino ad allora però erano troppo corti rispetto ai limiti posti dal nuovo regolamento, ma la nuova Mini Countryman si è rivelata perfetta. Abbiamo cominciato a lavorarci tra ottobre e novembre 2009, mentre i primi test dinamici risalgono allo scorso settembre.

Vogliamo fornire la nostra vettura a clienti in giro per tutto il mondo, siamo pronti a fornire venti vetture e abbiamo già cominciato vincendo in Italia la scorsa settimana”.

KRIS MEEKE: “E' la prima volta che corro da ufficiale, mi sento sicuro e credo di avere abbastanza esperienza per questo, sono convinto di essere pronto e di essere con la squadra giusta. La Mini porterà molto interesse nel WRC ed io ho un sacco di "fame di vittoria".

Quest'anno è un programma parziale, affrontiamo l'annata come una stagione di sviluppo, speriamo di poter dimostrare che la vettura è competitiva e guardiamo al 2012 e soprattutto al 2013 per... qualcosa di più”.

DANI SORDO “E' difficile cambiare squadra dopo sei stagioni ma è bello provare qualcosa di nuovo; ed è bello lavorare con Prodrive: hanno tanta esperienza nei rally, la vettura migliora ogni test. Conoscevo già Kris e so che con lui si lavora bene, spero non sarà veloce come Sebastian Loeb!

In Prodrive tutti sanno come lavorare, sono molto professionali, la motivazione è giusta, è bello lavorare così, io credo che possiamo lottare per buone posizioni, l'importante è migliorare ogni gara”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: