Lewis Hamilton: "Avevamo bisogno della vittoria in Cina"

hamilton

Lewis Hamilton mette in guardia gli uomini della McLaren, che invita a non fare voli pindarici, perché la lotta per il titolo mondiale è appena iniziata, nonostante i "miracoli" compiuti dal team nelle ultime settimane. In Cina è giunta la prima vittoria stagionale dell'asso di Stevenage, che ha preceduto al traguardo Sebastian Vettel, protagonista incontrastato delle due gare d'apertura di questo campionato di Formula 1.

Il successo di Shanghai è stato incredibile, specie se si considera il deludente stato di forma messo in mostra dalla MP4-26 nei test invernali. La straordinaria ascesa della McLaren non deve far montare la testa a nessuno, ma è servita ad alimentare la convizione che il detentore del titolo e la sua RB7 possono essere battuti, anche se non sarà facile riuscirci.

Concludere al comando un Gran Premio ha però aiutato lo stato d'animo della squadra di Woking, come lascia intuire lo stesso Hamilton: "Avevamo bisogno di questa vittoria". La gloria è giunta a coronamento di tanti sforzi: "Guardando indietro -aggiunge il pilota inglese- abbiamo fatto qualcosa di incredibile nelle ultime settimane. I progressi della macchina sono stati straordinari, specie se si considera il breve tempo in cui si sono compiuti".

Ma il Circus è un mondo estremamente dinamico, dove si deve sempre spingere avanti l'asticella dello sviluppo: "Tanto di cappello -prosegue Hamilton- al McLaren Technology Centre, che ha fatto miracoli, ma non possiamo stare fermi. Abbiamo ancora tanto lavoro davanti a noi per cercare di raggiungere la Red Bull. Dobbiamo andare in Turchia con altri miglioramenti, se vogliamo continuare a combattere al fronte. La lotta è solo all'inizio".

Via | Planet-f1.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: