Formula E: dal 2016 le monoposto saranno molto più veloci

Dal 2016 i tecnici potranno intervenire sul powertrain, mentre dalla stagione successiva sarà lecito modificare le batterie. Ecco perché le prestazioni sono destinate a migliorare.

La partenza di una gara del campionato Formula E

Le monoposto iscritte al campionato Formula E saranno decisamente più veloci e prestazionali nel 2016, quando il regolamento tecnico permetterà ai tecnici di introdurre alcune significative migliorie. Lo ha sottolineato Alejandro Agag, responsabile della categoria, mettendo in luce una sfumatura per molti ignota: i team possono intervenire nella seconda stagione su varie aree del powertrain, mentre dal terzo campionato si potranno modificare anche le batterie.

Non voglio quantificare i secondi per giro, ma il guadagno sarà consistente – spiega Agag –. Le scuderie hanno già capito il modo in cui gestire una gara e quello di cui hanno bisogno per ottenere il massimo da una vettura”. Il manager spiega che “abbiamo dovuto produrre 40 monoposto in poco tempo. Per questo motivo siamo rimasti conservativi con le prestazioni, ma questo è solamente il punto d’inizio”.

Sulla questione è intervenuto anche Jean-Eric Vergne, pilota del Team Andretti, secondo cui le prestazioni relativamente scarse non vanno ritenute motivo di disappunto. “Le auto sono davvero complicate da guidare, perché hanno poca aderenza e sono pesanti – scrive Autosport –. A mio avviso risultano molto più difficili rispetto a molte altre monoposto”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail