Formula 1: dal 2017 tornano i rifornimenti

Vera sconfitta è Red Bull, che sperava di veder introdotta la possibilità di utilizzare un quinto motore.

Una foto scattata durante i test di Barcellona

E’ stata una delle poche occasioni in cui la montagna non ha partorito il topolino. Perché la riunione dello Strategy Group svoltasi ieri a Biggin Hill, nei pressi di Londra, ha fornito significative indicazioni sull’indirizzo che rispetterà la Formula 1 dei prossimi anni.

I presenti hanno deciso innanzitutto di non mettere a disposizione un quinto motore nella stagione 2015, complicando in tal modo i piani di Red Bull: Daniel Ricciardo utilizza già la quarta ed ultima power unit, sentendo il peso delle penalizzazioni qualora dovesse impiegarne altre. Dal 2016 saranno invece i team a scegliere quale mescola adoperare, selezionandone due fra le quattro previste.

Le vere novità sono attese però nel 2017: torneranno i rifornimenti, saranno introdotti motori più rumorosi e componenti estetici più aggressivi, oltre – come scrive La Gazzetta dello Sport – a nuove regole aerodinamiche, gomme più larghe e riduzioni del peso vetture. La FIA non è stata precisa, ma è lecito attendersi modifiche d’impatto. Alla riunione erano presenti Bernie Ecclestone, il presidente della Fia Jean Todt e i team principal di Ferrari, Mercedes, McLaren, Red Bull, Williams e Force India.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail