F1, Ecclestone: contestata evasione da 1,4 miliardi

Il fondo Bambino ha in gestione i beni nella disponibilità della ex moglie e delle figlie.

Un primo piano di Bernie Ecclestone

Il fisco britannico si è rivolto a Bernie Ecclestone per ottenere la somma di 1 miliardo di sterline (1,4 miliardi di euro), in relazione ad una serie di irregolarità nella gestione della società Bambino Trust. Questa – leggiamo su La Repubblica – ha sede in Liechtenstein, venne istituita nel 1997 e controlla i beni assegnati all’ex moglie Slavica ed alle figlie Tamara e Petra. Il suo valore è stimato in 3 miliardi di sterline (4,2 miliardi di euro).

Gli inquirenti della Her Majesty's Revenue and Customs accusano Ecclestone di aver nascosto informazioni rilevanti nell’ambito dell’intesa raggiunta nel 2008, quando il presidente della FOM strinse un accordo sul pagamento di tasse arretrate. La vicenda non è collegata in alcun modo con il procedimento per corruzione dello scorso anno.

Non so perché stia succedendo tutto ciòla difesa del manager inglese – . Sono materie molto tecniche e avevo già raggiunto un accordo per il pagamento delle tasse sul mio trust. Sto facendo solo quello che mi suggeriscono gli avvocati. E’il fisco inglese ad avere torto”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail