Ferrari e Honda modificano le rispettive power unit

Ferrari avrebbe modificato la zona della testata, McLaren sarebbe intervenuta per aumentare le prestazioni pure.

Un primo piano della Ferrari F15-T

Ferrari e Honda avrebbero utilizzato un numero di cosiddetti token, ovvero quei gettoni che delimitano le aree d’intervento su cui i tecnici possono lavorare per migliorare le prestazioni della power unit: nel corso della stagione 2014 le scuderie hanno potuto modificare 5 gettoni, numero che sale a 32 nel corso dell’anno corrente.

La notizia dev’essere confermata in forma ufficiale, ma è circolata – leggiamo su La Gazzetta dello Sport – in seguito alla pubblicazione di una nota che la Fia avrebbe inviato ai team per informarli dell'avvenuto impiego. I tecnici del Cavallino sarebbero intervenuti per modificare tre token, mentre i colleghi di Wokin avrebbero modificato due gettoni. Sempre la rosea spiega che l'intervento sulla power unit del Cavallino riguarderebbe l'area delle testate.

Sul circuito di Montreal è fondamentale la potenzaspiegava dopo il Gp di Monaco il responsabile tecnico Honda, Yasuhisa Arai –. Per questo motivo abbiamo bisogno di più cavalli e stiamo pensando a come fornire più potenza alla nostra power unit”. Mercedes può modificare ancora 7 gettoni, Ferrari 4, Renault 12 ed Honda 5.

  • shares
  • Mail