Gp Canada F1 2015, Rosberg: Le Ferrari sono vicine

Vettel frena gli entusiasmi e ricorda come le avverse condizioni meteo abbiano reso i collaudi meno semplici del previsto.

Un primo piano di Nico Rosberg

I primi due turni di prove libere hanno restituito una Ferrari F15-T in forma smagliante, velocissima sul lungo – Raikkonen e Vettel sono stati i più veloci in pista – e molto vicina alla Mercedes. Il pericolo è stato ovviamente fiutato da Nico Rosberg, preoccupato da un margine che non immaginava fosse così ridotto.

Le Ferrari sono piuttosto vicine. Dobbiamo tenerlo in considerazionespiega il pilota tedesco, secondo in classifica generale –. Non ho ancora parlato con gli ingegneri per scoprire quale sia il loro passo rispetto al nostro, perché solo loro conoscono l’esatta quantità di carburante utilizzato dalle Ferrari e la mappatura dei loro motore”. Il peso delle novità rende ottimista Sebastian Vettel, secondo cui “le Mercede restano veloci. Dobbiamo avere pazienza, perché ad ora abbiamo tutti lavorato molto intensamente e non sappiamo come l’auto si comporterà in determinate condizioni. Serve cautela, ma ritengo che vi sia ancora la possibilità di migliorare”.

Il quattro volte iridato ha poi giudicato con termini positivi le modifiche introdotte alla power unit, rese possibili dopo aver speso tre token. “Fin da subito è andato tutto bene – racconta il tedesco –. Il tempo è stato poco e quindi abbiamo dovuto ottenere il maggior numero di informazioni possibili, però tutto è andato come previsto”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail