Gp Canada F1 2015, Ricciardo: Red Bull si è persa

Il pilota australiano partirà nono sulla pista dove l'anno scorso vinse. "Dobbiamo migliorare, ma nessuno sembra sapere come".

Un primo piano di Daniel Ricciardo

La nona posizione in griglia ha confermato le difficoltà della Red Bull RB11, monoposto finora non competitiva e mai andata a podio nelle prime sei gare della stagione. Il contesto rende pessimista Daniel Ricciardo, secondo cui il team ha perso smalto e non si è rivelato in grado di migliorare le prestazioni della vettura.

L’auto non è mai stata pronta. Sembriamo non raggiungere mai un punto di svolta, e ciò aumenta la frustrazionecommenta il pilota australiano, che l’anno scorso si aggiudicò il Gp del Canada –. Nelle ultime gare abbiamo ricevuto degli aggiornamenti, ma ad essere onesti non hanno migliorato granché l’auto”. Il 25enne rincara poi la dose e non risparmia una frecciata al team.

Non mi sembra che sappiamo esattamente quello di cui abbiamo bisogno o dove trovarlo – il commento del pilota –. Ci stiamo provando, ma i risultati non arrivano. Probabilmente dobbiamo fare un passo indietro e guardare da qualche altra parte”. A suo parere è determinante l’ambito della telaistica, dove “ancora ci manca qualcosa rispetto alla scorsa stagione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail