Vauxhall contraria alle Super 2000

Vauxhall Giovanardi BTCC


Sorge del malcontento all'interno del campionato britannico di turismo (BTCC). Con l'avvento dei nuovi regolamenti che prevedono l'utilizzo di vetture sviluppate su specifiche Super2000 la Opel, o meglio la Vauxhall, dichiara di non essere soddisfatta del passo che si sta compiendo. Secondo Ian Harrison, boss della VX Racing, la nuovissima Vectra hatchback che debutterà in questa stagione ha messo in luce alcuni punti deboli del regolamento FIA. Le vetture saranno più costose, più delicate e richiederanno molti più controlli rispetto al passato regolamento BTC redatto nel 2001. Dalle parole riportate da Sportautomoto si passerà da un regolamento molto forte ad uno debole, senza contare il considerevole vantaggio che il team Seat Sport UK potrà trarre dalla esperienza in WTCC.

Distinguere in quale misura sia reale il disappunto verso i nuovi regolamenti e quanto quello rivolto ad un avversario che indubbiamente parte avvantaggiato è difficile da dire, ma probabilmente emergono alcuni aspetti reali tra le parole di Ian Harrison, primo tra tutti il problema dei costi di gestione, argomento che riguarda tutte le categorie turismo che stanno trovando un punto di incontro proprio sotto i regolamenti Super 2000 e dei quali ancora è difficile sentir parlare male.
La presentazione della nuova Vectra è prevista per l'undici di questo mese all'Autosport International Show.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: