F1, Wurz: Felici che la FIA analizzi il tema dei cupolini

Il cupolino sulle Formula 1 è una proposta da molto tempo dibattuta. Wurz però invita alla calma: "La sicurezza verrà garantita in tutti i casi?".

Wurz insieme ad Ecclestone

L’incidente fra Alonso e Raikkonen ha riportato d’attualità il tema legato alla sicurezza dei piloti, finito in parte nel dimenticatoio dopo il tragico incidente a Jules Bianchi. “I più gravi incidenti verificatisi nelle ultime stagioni hanno interessato la testa dei piloticommentò amaro Fernando Alonso –. Questo non in Formula 1, ma in tutto il motorsport”.

La minaccia spaventa i piloti e consiglia loro di affidarsi alla Federazione per ragionare su idee condivise, le quali dovranno maturare al termine di un processo inevitabilmente su più gradi. “Nel passato abbiamo lavorato insieme alla FIA per migliorare le normative di sicurezzaspiega Alex Wurz, presidente dell’associazione dei piloti –. Da allora le protezioni per la testa sono diventate più alte ed occupano ora una posizione fissa”.

L’ex pilota austriaco spiega poi che “vi sono discussioni in corso. Anche noi stiamo fornendo le nostre impressioni. Si parla di proteggere in maniera più estensiva la testa dei piloti, anche tramite un cupolino fisso. Su questo punto vi sono già state numerose ricerche”. Il vero problema sta nell’eventuali implicazioni. “A me l’idea piace, ma dobbiamo studiare eventuali aspetti negativi: la sicurezza verrà comunque garantita qualora un pilota dovesse venir estratto da una monoposto in fiamme? – si interroga Wurz –. Per questo motivo sono felice che gli studi vengano intrapresi direttamente dalla FIA”.

  • shares
  • Mail