F1, Wolff: "Troppe voci sprezzanti nel Circus"

Il mondo dei Gran Premi sta accusando un calo di forma sul piano dell'appetibilità, ma continuare a criticarla dall'interno, cantando i limiti ai quattro venti, non è la strategia giusta.

wolff.jpg

Toto Wolff auspica che il coro di voci sprezzanti sullo stato della Formula 1, proveniente dagli uomini del Circus, giunga al suo epilogo, almeno nella forma attuale, troppo attenta al richiamo mediatico più che alla volontà concreta di superare il disagio.

Il team principal della Mercedes invita i piloti, i manager e gli esperti ad essere più prudenti nell'uso delle parole verso il mondo esterno, per evitare forme di autolesionismo non proprio utili a un ambiente che ha bisogno di altro per tornare allo splendore dei tempi migliori.

Secondo Wolff, come riferisce il sito di Planet F1, la critica costante non aiuta il mondo dei Gran Premi. L'obiettivo degli uomini che ne fanno parte dovrebbe essere, secondo lui, quello di promuovere la categoria, più che la demolizione mediatica.

Ecco le sue parole su Autosport: “Dobbiare fare gli ambasciatori del nostro mondo, è questo il nostro dovere. Al momento abbiamo solo ottenuto una poco utile spirale di polemiche. Non penso che questo faccia bene alla Formula 1”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail