WTCC, Citroen: il presidente vuole più concorrenza

Il responsabile della categoria ha parlato di tre case interessate ad entrare in WTCC: le due note sono Kia e Volvo, mentre la terza è sconosciuta.

Le quattro Citroen nel campionato WTCC

Il campionato turismo è stato finora dominato dai piloti Citroen, vincitori di ben dodici fra le quattordici manche finora disputate. Ad inizio stagione nessuno immaginava uno scenario troppo diverso: Citroen ha sotto contratto i piloti migliori, è riuscita a sviluppare l’automobile più competitiva ed approfitta delle difficoltà fin qui accusate dalla concorrenza (Honda in primis). Tale situazione è ritenuta ormai non più conveniente.

Saremmo lieti di accogliere nuove marche nella categoria, qualcuno che voglia mettersi alla prova – spiega Carlos Tavares, numero uno del gruppo Peugeot-Citroen –. E’ un grande campionato e siamo felici di parteciparvi, però allo stesso tempo vorremmo più marche (contro cui gareggiare, nda)”. Tavares ammette però che la questione non riguarda ovviamente lui ed il team. “Dobbiamo comunque mostrare rispetto verso i nostri avversari e non sottovalutare i loro risultati – prosegue l’amministratore delegato –. Stanno migliorando con costanza, e lo stesso vale per noi”.

Francois Ribeiro, responsabile della categoria, ha ammesso nelle scorse settimane che vi sono tre case interessate ad un eventuale ingresso nel campionato: un rappresentate del marchio Kia è stato avvistato durante la gara slovacca, Volvo si è anch’essa candidata ed il nome della terza realtà non è ancora emerso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail