F1, Alonso auspica più libertà di sviluppo per lo spettacolo

Il mondo dei Gran Premi non sta vivendo una situazione felice sul fronte dello spettacolo. Sembra che le gerarchie siano cristallizzate.

alonso.jpg

Fernando Alonso pensa che lasciando più elasticità normativa sul piano dello sviluppo delle monoposto si possa produrre l'effetto di rendere la Formula 1 meno noiosa e prevedibile per gli appassionati, con tutti i vantaggi che ne deriverebbero, anche per gli stessi protagonisti del Circus.

Più libertà operativa significherebbe, a suo giudizio, una situazione meno ingessata rispetto a quella attuale, che imbriglia le gerarchie, lasciando poco margine ad ipotesi di assetti diversi della geografia dei valori.

Ecco, sul sito di Gran Prix Times, le parole del pilota spagnolo della McLaren, che paga una difficile situazione di classifica, specie in ragione dei limiti attuali del motore Honda: “Per migliorare il mondo dei Gran Premi occorrono dei cambiamenti. Vorrei macchine più veloci e distanti sul piano cronometrico dalle GP2, con la possibilità di sviluppi nel corso dell'anno. In questo momento, per via delle norme molto restrittive, ciò che emerge a inizio stagione rimane costante per tutto il calendario agonistico, rendendo il quadro prevedibile e noioso”.

Secondo Alonso, i regolamenti attuali creano una gerarchia stagnante per l'intero campionato, penalizzando fortemente lo spettacolo e il coinvolgimento emotivo. La riflessione è condivisibile. Voi che ne pensate?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail