F1: cordata USA prova a rilevare un team. E' Manor?

Manor è l'indiziata numero 1. Nel campionato 2016 vi saranno due team di proveniziata statunitense?

Una monoposto del team Manor

Due imprenditori statunitensi potrebbero rilevare una scuderia ed aumentare così la componente yankee all’interno del circus, dopo l’imminente arrivo del team Haas (in gara dal 2016). L’indiscrezione è riportata dal sito Motorsport ed ha trovato parziale conferma nell’ammissione fornita da uno fra i portavoce del finanziere newyorkese James Carney, secondo cui il magnate avrebbe espresso la propria disponibilità ad entrare in Formula 1.

La cordata pare sia formata da Carney stesso e da Tavo Hellmund, che qualcuno magari ricorderà per il forte contributo organizzativo: Hellmund è fra i promotori del Gran Premio di Austin ed ha riportato Hamilton e soci in Messico, dopo un’assenza lunga 23 anni.

Motorsport non rivela il nome della scuderia a cui sono interessati, ma è lecito aspettarsi un interesse nei confronti di Manor: il team inglese appartiene oggi all’imprenditore irlandese Stephen Fitzpatrick ed è quello più facilmente scalabile. Vanta un passato decisamente poco fortunato, sia quando lo sponsor principale era Virgin (2010 e 2011) sia quand’è subentrata Marussia (2012-2014). Gli unici punti iridati della scuderia risalgono al gran premio di Monaco 2014, quando Jules Bianchi arrivò nono.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail