Floriopoli, tempio della Targa Florio: crowdfunding per il recupero dell'area

L'unione fa la forza. Anche in ambito motoristico possono nascere belle storie dall'apporto di molti.

parcheggio.jpg

L'area di Floriopoli, tempio della Targa Florio, per molti anni è stata abbandonata. Un restauro del sito sarebbe necessario, ma oggi è sempre più difficile reperire le risorse, per gli stringenti vincoli del bilancio pubblico. In uno scenario del genere è inevitabile pensare ad altre strade. Il crowdfunding può essere la soluzione giusta per compiere il miracolo, facendo appello al contributo di molti per raggiungere cospicui livelli di budget.

Quando internet ancora non esisteva, nel mio paesino alcuni monumenti presero forma con la generosità di tante persone, mancando fra gli abitanti grosse famiglie nobiliari votate al mecenatismo. I risultati sono stati spettacolari. La stessa cosa potrebbe succedere a Floriopoli, facendo appello al cuore degli appassionati di tutto il mondo e di quanti sentono il dovere di ricambiare con il loro apporto la magia di un evento sportivo e socio-culturale cui la Sicilia (e non solo) deve tanto.

La raccolta fondi, promossa da Floriopoli Natural Museum, su iniziativa del vulcanico direttore Nuccio Salemi, è in corso su Kickstarter.com. Il tempo stringe per raggiungere l'obiettivo minimo nella scala dei finanziamenti, che servirebbe per il ripristino dell'asfalto nel parcheggio dietro i box. Maturando altre soglie di contributo (vedi qui), si potranno fare ulteriori lavori: sistemazione della recinzione, sistema di videosorveglianza, restauro del ponte di ferro e ristrutturazione dei servizi igienici, restauro della tribuna, della torre di cronometristi e dei box.

Prendendo parte alla missione, si può rendere un servizio ad una bella storia. Chi ha le corse nel sangue si aspetta che tutto venga effettuato nel rispetto dei materiali e dei disegni d'epoca. Gli autori dell'iniziativa promettono esattamente questo, per ridare luce all'area e tramandare meglio il ricordo della sua brillante tradizione.

Via | Kickstarter.com

  • shares
  • Mail