F1: dal 2016 solo due sessioni di test?

Entrambe verranno ospitate al Montmelò. Dal circus esce così la pista di Jerez.

I meccanici lavorano su una Toro Rosso

La Federazione starebbe pensando di limitare il numero dei test e vietare quelli finora organizzati durante il campionato, al fine di rendere sostenibile un calendario da ben ventuno gare. L’indiscrezione viene lanciata dal sito Motorsport e dev’essere ancora confermata (o smentita) in forma ufficiale, ma i dettagli paiono circostanziati.

I team disputeranno una sessione di prove dall’1 al 4 marzo e replicheranno dal 15 al 18 dello stesso mese. Entrambe si svolgeranno a Barcellona, in Spagna, sul quel Circuit de Catalunya che diventerà l’unico dove le scuderie avranno la possibilità di macinare chilometri con regolarità. I team dovranno concentrare le attività di sviluppo in soli otto giorni, per di più raccolti in appena due settimane: le scuderie avranno un margine d’errore ancora inferiore ed i piloti dovranno utilizzare il simulatore con frequenza maggiore.

Non vi saranno più le sessioni a campionato iniziato, utili per correggere eventuali difetti e per concedere maggior spazio ai piloti più giovani. La Federazione ha organizzato nel 2015 ben cinque sessioni di prova: una a Jerez de la Frontera (1/4 febbraio), tre al Montmelo (19/22 febbraio, 26 febbraio/1 marzo, 12/13 maggio) ed una al Red Bull Ring (23/24 giugno).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: