Marussia Virgin taglia i ponti con il direttore tecnico Nick Wirth

wirth

Marussia Virgin interrompe il rapporto con il direttore tecnico Nick Wirth. Un passo reso necessario dal deludente avvio di stagione, che ha fatto andare su tutte le furie Richard Branson. Il team aveva ambizioni ben diverse, ma non ha mai fatto meglio della decima fila in questa stagione di Formula 1, in virtù di una monoposto meno efficiente di quella del 2010.

Ovvio che il capo del progetto finisse sul banco degli imputati, per poi essere "punito". L'amministratore delegato Andy Webb dice che la scelta di troncare i rapporti con lui è una conseguenza della "revisione globale" decisa dai vertici: "E' evidente che la squadra deve prendere misure importanti al fine di accelerare il suo ritmo di miglioramento".

"La decisione -aggiunge- è stata presa per dare al team un maggiore controllo del suo destino. Siamo stati costretti a interrompere il nostro rapporto con Wirth e la sua compagnia Wirth Research, cercando nuove strade. Guardando avanti ci sforzeremo di disegnare un percorso alternativo. Maggiori dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane".

Il principale limite della MVR-02 è nell'aerodinamica, sviluppata fuori dalla galleria del vento, con il metodo della fluidodinamica computazionale (CFD), che non ha dato i risultati attesi. Ora si guarda ad una prospettiva diversa: "Credo -conclude Webb- che i passi che stiamo facendo ci forniranno delle basi solide, necessarie per andare avanti e raggiungere i nostri obiettivi di performance negli anni a venire. Questi sono passi audaci, che ci consentiranno di proseguire con fiducia".

Via | F1sa.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: