Gp d'Italia: Monza ottiene lo sconto di tasse e conserva la gara

Le risorse aggiuntive permetteranno di chiudere la trattativa con Ecclestone.

I tifosi abbandonano il circuito di Monza

La Regione Lombardia si è vista concedere la neutralizzazione fiscale da tempo richiesta e diventa così azionista della società a gestione del circuito di Monza. L’apertura è fondamentale, in quanto da ora vi sono a disposizione i 20 milioni di euro necessari per mettere a norma le strutture.

Termina così la questione relativa alla presenza o meno della gara brianzola nel futuro calendario della Formula 1, messa in forse da Bernie Ecclestone: il manager inglese spiegò tempo fa che “se dovessimo rinunciare a Monza, lo faremmo solo per motivi economici”. La conferma degli investimenti è legata all’ingresso di Regione Lombardia nel consorzio Parco di Monza, che al momento è proprietà indivisa dei Comuni di Monza e di Milano.

L’ingresso è subordinato al mancato pagamento del 10% di imposta di registro sul valore della parte ottenuta, per un valore stimato in circa 10 milioni di euro. Questo passaggio – inserito dal Governo nel decreto sugli enti locali – sblocca i 20 milioni promessi al fine di rammodernare parte dell’impiantistica, mentre i 10 milioni verranno utilizzati per rinnovare l'accordo con Ecclestone.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail