Todt: "La Renault uscirà dalla F1 senza i quattro cilindri"

to

I nuovi quattro cilindri sovralimentati da 1.6 litri, destinati a rimpiazzare gli attuali V8 nella Formula 1 del 2013, non godono di molti apprezzamenti fra gli appassionati. Anche Bernie Ecclestone ha espresso forti riserve su queste unità propulsive, per il minore appeal che avrebbero sul pubblico.

Lo spirito green legato alla loro introduzione potrebbe ugualmente vivere con l'attuale architettura, spingendo ancora più in alto l'asticella dell'efficenza energetica. Così resterebbe il fascino e il sound delle unità aspirate, con un frazionamento più congruo alla massima categoria del motorsport.

Alcuni fornitori stanno spingendo per rivedere la scelta o, quantomeno, per rinviarla. Lo ammette anche Jean Todt, citando Ferrari e Mercedes: "Quando parlo con i loro responsabili mi chiedono di posticipare di due anni l'arrivo dei nuovi motori. I manager della Renault mi dicono invece che andranno fuori dal Circus se il quattro cilindri non arriverà nel 2013".

Il presidente della Fia è chiamato a ricomporre la tela, ma non sarà una cosa facile: "La proposta non è caduta dal cielo, abbiamo avuto 11 incontri con tutti i rappresentanti dei soggetti coinvolti. A Stoccarda e Maranello vogliono un rinvio delle nuove regole. Continuerò a sentire le parti, per capire cosa fare".

Via | Espnf1.com

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: