F1, Rosberg: A Monza Pirelli dovrà cambiare qualcosa

Paul Hembery, responsabile di Pirelli Motorsport, invita a non confontare i problemi di Rosberg e Vettel.

Rosberg sul podio

La questione relativa al comportamento dei pneumatici è il tema più dibattuto in calce al Gp del Belgio. Sebastian Vettel ha espresso a gran voce i propri dubbi, ed allo stesso tempo Nico Rosberg invoca un intervento deciso da parte di Pirelli. “Non è accettabile che Vettel abbia distrutto la sua gomma – il commento del tedesco –. Le conseguenze dei nostri incidenti sarebbero state ben più gravi se le esplosioni si fossero verificate qualche centinaio di metri prima”.

La prossima gara si correrà a Monza, ovvero sulla pista più veloce del campionato. Pirelli deve necessariamente migliorare la situazione” prosegue Rosberg, che poi fornisce un’idea per ovviare al problema: “Per esempio si potrebbero attivare le telecamere posteriori, in maniera tale da permettere alle scuderie di monitorare i pneumatici: se qualcosa dovesse andar storto i tecnici al muretto si accorgerebbero subito”. Il pilota della Mercedes risponde in tal modo a Paul Hembery, responsabile di Pirelli Motorsport, secondo cui non è corretto mettere in relazione i due episodi.

Il pneumatici utilizzato da Rosberg presentava un taglio, mentre oggi (ieri, nda) c'è stato un problema di usura – le parole nell’immediato post-gara –. La gomma era finita. Tutti hanno cambiato pneumatici dopo massimo 20 giri, mentre la Ferrari ha usato gli stessi per 28 giri. Parleremo con loro per capire come mai. Per la sicurezza vanno limitati i giri, questo è il segnale che dovremo reintrodurre a regolamento”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: