F1: Hakkinen chiede pazienza ad Alonso in McLaren

Quando le cose non vanno bene è facile abbandonarsi alle lamentele, ma dentro una squadra è meglio non perdere la pazienza e lavare i panni fra le mura domestiche. Vale anche per Alonso, secondo Hakkinen.

xxxx during qualifying for the Monaco Formula One Grand Prix at Circuit de Monaco on May 23, 2015 in Monte-Carlo, Monaco.

Mika Hakkinen invita Fernando Alonso a rimanere più calmo, evitando di lanciare denunce pubbliche verso le cose che non vanno nel team. In fondo, era immaginabile che il primo anno dell'intesa McLaren-Honda non sarebbe stato facile. Le cose, poi, sono andate peggio del previsto, ma è inutile lamentarsi troppo.

Secondo l'ex pilota automobilistico finlandese, vincitore di due titoli mondiali con la squadra di Woking, è meglio avere uno spirito costruttivo.

Il disappunto di Alonso, come ci ricorda il sito di Grand Prix Times, è cresciuto gara dopo gara, toccando l'apice nel GP Giappone F1 2015, quando l'asso spagnolo ha paragonato il motore Honda a quello di una monoposto di GP2.

Hakkinen boccia questo atteggiamento e dice che ogni driver deve supportare il processo evolutivo del team. Ecco le sue parole: “Io ho aspettato sette anni per la mia prima vittoria in Formula 1. Lo sviluppo del motore è molto lento, è un periodo stressante per il conducente. In questo sta la sfida, che va raccolta anche dal pilota”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: