F1: Ecclestone "Vorrei altre due gare negli USA"

Il boss del circus strizza l'occhio alla California: "Sono emerse alcune possibilità. Mi piacerebbe"

Bernie Ecclestone

F1 – E’ da anni, ormai, che la Formula 1 va a caccia di nuovi mercati, correndo in paesi dove questo sport non è storicamente diffuso, anche a discapito di circuiti e luoghi dove è stata fatta la storia del circus. Il fautore di questo cambiamento è Bernie Ecclestone, che ha portato la F1 soprattutto in Asia ed in paesi forti economicamente, come Bahrain e Singapore.

Il boss del circus è riuscito anche a riportare la Formula 1 negli Stati Uniti, dal 2012 si corre ad Austin, e proprio la potenza nordamericana è il prossimo obiettivo di Mr.Bernie. “Stiamo cercando di portare un altro paio di gare qui – le sue parole – Sono emerse alcune possibilità, come la California del Sud. Ovunque, dove non piova”.

La terra statunitense è da sempre una culla del motorsport, ma non è la Formula 1 ad attirare principalmente gli americani: la Nascar e l’Indycar sono categorie con un seguito decisamente superiore e radicalmente inserite nella cultura sportiva americana. La speranza di Ecclestone è di cambiarla e rendere il circus popolare in tutti gli Stati Uniti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail