Herbert: "Webber ha perso la sua aggressività"

red bull

Johnny Herbert è convinto che Mark Webber abbia perso l'atteggiamento aggressivo che aveva nella scorsa stagione, quando riusciva a lottare con Sebastian Vettel per il successo. Il pilota australiano della Red Bull non ha chiuso davanti al compagno di squadra in nessuna delle otto gare sin qui disputate. Anzi, non è mai riuscito a sfidarlo.

Ora paga un deficit in classifica di 77 punti nei suoi confronti, che rende difficile l'eventuale recupero. Dice Herbert: "Sebastian è giunto in ogni corsa davanti a Mark, che ha svolto male il suo campionato, senza offrire una reale concorrenza al detentore del titolo".

I ricordi dell'ex pilota di Formula 1 tornano al passato: "Penso all'epoca di Ayrton Senna e Alain Prost alla McLaren, quanto il team di Woking aveva la macchina migliore e un po' di margine sugli avversari, ma lo spettacolo al vertice era comunque emozionante, con i due alfieri a spartirsi il bottino. Questo non è successo in questa stagione e non so perché".

Senza spostare troppo indietro le lancette del tempo, basta guardare allo scorso campionato per vedere un andamento diverso, con Webber e Vettel in accesa lotta tra loro. Anche se c'è tempo per rifarsi, Herbert non crede che l'australiano abbia al momento lo smalto giusto per farsi valere: "La sua grinta del 2010 non si è vista nel 2011". Problemi di tempra di Mark o c'è pure dell'altro? A voi le risposte

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: