Sei settimane di carcere all'invasore di Singapore

Le autorità di Singapore hanno condannato a sei settimane di carcere il giovane che entrò in pista durante il locale Gp di Formula 1. Yogvitam Pravin Dhokia, cittadino inglese di 27 anni, è stato ritenuto colpevole di condotta incauta e sanzionato per aver messo in pericolo la sicurezza dei piloti, che in quel tratto di pista raggiungono anche velocità nell’ordine dei 280 km/h. Dhokia si trova in prigione dallo scorso 16 ottobre. Il suo avocato ha negato che il 27enne intendesse interrompere la gara, pur ammettendo che il suo comportamento si è rivelato infantile.

  • shares
  • Mail