Ricciardo strizza l'occhio alla Nascar: "E' un'opzione"

Il pilota australiano potrebbe restare senza monoposto, se la Red Bull non riuscirà a risolvere la grana motore

Daniel Ricciardo

F1 – La situazione in casa Red Bull è ancora nebulosa per il futuro: il team anglo-austriaco non ha ancora risolto la grana motore, anche se la conferma con Renault sembra un’opzione percorribile, ed è in dubbio sulla partecipazione al Mondiale 2016. E lo stesso vale anche per i piloti, visto che gli altri sedili in Formula 1 sono già quasi tutti occupati.

Ma cosa faranno Ricciardo e Kvyat se la situazione precipita ed il team di Milton Keynes dovesse non essere sulla griglia di partenza? Il pilota australiano ha già pronta un’alternativa e si chiama Nascar. “Mi piace molto l’America, così come viverci – le parole di Daniel – e potrebbe essere un’opzione interessante post Formula 1. Anche se dovrei fare un po’ di pratica”.

Nel frattempo, ha ricevuto un invito da Dale Earnhardt Jr., proprietario di un team nella categoria americana, per provare una vettura. I due si sono conosciuti lo scorso anno, dopo che l’australiano aveva rivelato di aver scelto il numero 3 anche per l’ammirazione per il padre Dale Earnhardt Sr. “Io voglio restare in Formula 1 – ha chiuso – ma se per qualche motivo non ci sarò, è un’opzione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail