F1 2015: una Ferrari da 8, ma il secondo posto non basterà più

La stagione appena conclusa ha posizionato la scuderia di Maranello subito alle spalle della Mercedes, riscattando un 2014 da incubo

Vettel Raikkonen Arrivabene

F1 2015 – Tre vittorie, 16 podi, il secondo posto nella classifica costruttori, il terzo ed il quarto in quella piloti: questi i numeri della Ferrari nel Mondiale 2015 di Formula 1 e sono cifre di tutto rilievo, soprattutto considerando da dove era partita la scuderia di Maranello, dopo un 2014 da incubo e con appena due podi all’attivo e nessun successo, come non accadeva dal secolo scorso.

Arrivabene ha dato “10 e lode” ai suoi, forse un voto un po’ esagerato non essendo mai stati praticamente in corsa per il titolo, ma la stagione si è chiusa con un rendimento ampiamente positivo, da 8 in pagella. Vettel si è subito inserito al meglio nell’ambiente rosso, Raikkonen ha faticato ma qualcosa ha raccolto e la SF15-T si è avvicinata molto alla Mercedes, staccando tutte le altre scuderie.

Applausi, dunque, per questo 2015, anche se ora arriva la fase più complicata. Tutti si attendono una Ferrari subito competitiva, al livello delle frecce d’argento, al via della prossima stagione e recuperare quei decimi rimasti di ritardo non sarà facile. Sarà un inverno di duro lavoro a Maranello, perché nel 2016 il secondo posto non sarà più visto come un buon risultato, ma come una sconfitta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail