Citroen C3 Max, dal CITE al TCR: "Vinceremo ancora"

L'intervista con il team principal Massimo Arduini: "Non abbiamo tutte le caratteristiche delle vetture TCR, ma vogliamo ben figurare"

Citroen C3 Max – La Citroen C3 Max è stata la grande sorpresa della scorsa stagione del Campionato Italiano Turismo Endurance (CITE): nata come un’idea un po’ pazza, è diventata una vettura vincente, oltre ad essere la più ammirata del paddock. Dopo aver occupato con costanza il podio della seconda divisione, ora si appresta ad affrontare una nuova sfida: il Campionato Italiano Turismo, nella categoria TCR. Ne abbiamo parlato con Massimo Arduini, team principal della 2T Course & Reglage.

Iniziamo parlando della Citroen C3 Max e dei risultati del 2015
Ci eravamo prefissati degli obiettivi: li abbiamo raggiunti e superati, andando oltre i risultati sportivi previsti. Tenendo presente che la macchina è stata guidata, a parte da me, da giornalisti, immaginate se fosse stata messa in mano a piloti professionisti...”.

Anche Blogo è stata protagonista lo scorso anno, con il nostro Lorenzo Baroni vincitore di gara 1 a Vallelunga
In coppia con Giovanni Mancini hanno fatto una gara eccezionale, senza esagerare. Io, dal muretto box, gli ho detto per tutta la gara di non sorpassare Zanin, state dietro e loro mi dicevano sempre: ‘Possiamo superarlo?’. Lui aveva un handicap tempo che, alla fine, ci ha consentito di vincere tranquillamente”.

Questi risultati anche inattesi, vi danno la spinta anche per un 2016 in cui siete chiamati ad una nuova sfida
Ho chiesto ed ottenuto una deroga ad ACI Sport per far correre la macchina in TCR, anche se non ha tutte le caratteristiche per correre in questa categoria, perché è un 1.6 e non 2.0 ed è lunga 3 centimetri meno delle altre vetture. Contiamo ci lascino i chili che abbiamo, per riuscire a tirare fuori quei 30 cavalli in più, lavorando sulla centralina, per renderci competitivi ed avere il giusto bilanciamento con le TCR ‘vere’”.

Combattere contro i 2.0 non sarà sicuramente semplice. Cosa vi aspettate?
Anche l’anno scorso, quando abbiamo iniziato, la vettura aveva pochi cavalli e l’assetto l’abbiamo sviluppato nel corso della stagione. Questa è una macchina nata come parco stampa e deve rimanere tale, è stato bello modificarla, settimana per settimana, fare piccoli interventi, per farla diventare così performante. Un grande complice è stata una fortunata sessione di test, fatta da me e Davide Valsecchi, dove abbiamo lavorato tantissimo sull’assetto e, da quel momento lì, la macchina ha iniziato a performare bene ed a vincere”.

Quali sono gli obiettivi per il 2016?
Quest’anno non mi aspetto grandi vittorie. Però, in alcune tipologie di gare, dove ci sono meno rettilinei, io conto almeno di ben figurare. Spero di vincere almeno una gara ed andare a podio abbastanza spesso, soprattutto nella seconda metà dell’anno”.

E ci sarà ancora Blogo a portare in pista la Citroen C3 Max, questa volta per il primo appuntamento della stagione, sempre a Vallelunga, il 17 aprile prossimo
Ho parlato con Lorenzo. Lo scorso anno c’era Vallelunga alla fine dell’anno e con la macchina evoluta, quest’anno sarà la prima e la macchina è un po’ agli albori. Non so dove saremo messi, anche perché le evoluzioni si fanno strada facendo”.

  • shares
  • Mail