Peugeot 308 Mi16 TCS: nuovo leone rampante da corsa

Il nome riprende quello di uno storico moderno che ha guadagnato le note della fama.

peugeot-308-mi16.jpg

Risultati incoraggianti sono giunti dai primi test della nuova Peugeot 308 Mi16, destinata al Campionato Italiano Turismo. L’auto francese aderisce al regolamento TCS (Turismo di Serie) ed è il frutto di un lavoro di sviluppo, in chiave racing, svolto congiuntamente da Procar e 2T Course & Reglage.

I primi riscontri sono positivi, ma non sarà facile ripetere la scia vincente della celebre 405 Mi16, di cui riprende la sigla, nella parte alfabetica.

I diversi elementi sono stati gestiti con la doverosa cura, per sfruttare al meglio ogni spazio offerto dal reticolo normativo, allo scopo di conseguire il massimo livello di performance.

Alla base di tutto si è posto l’alleggerimento della scocca, per raggiungere il peso minimo con una geografia delle masse quanto più vantaggiosa in termini di distribuzione. Come scritto all’inizio, i primi responsi sono stati favorevoli, ma è chiaro che in casi del genere il lavoro di sviluppo non è una passeggiata. Partire da buone premesse, tuttavia, può fare la differenza.

  • shares
  • Mail