GP Spagna F1 2016: resoconto di Verstappen, Raikkonen e Vettel

La sfida iberica ha consegnato una geografia del podio diversa dal solito.

Ferrari's German driver Sebastian Vettel competes at the Circuit de Catalunya on May 15, 2016 in Montmelo on the outskirts of Barcelona during the Spanish Formula One Grand Prix. / AFP / LLUIS GENE        (Photo credit should read LLUIS GENE/AFP/Getty Images)

Gp Spagna F1 2016 – Sul circuit de Catalunya è andata in scena una gara ricca di sorprese, non solo per il contatto fra le due Mercedes, che ha tolto dai giochi, sin dal primo giro, Lewis Hamilton e Nico Rosberg, cui probabilmente sarebbe andata la gloria.

La cosa più sbalorditiva è stata infatti la vittoria di Max Verstappen (all’esordio con la Red Bull), che scrive il suo nome nella storia della Formula 1, essendo il più giovane vincitore di Gran Premio di tutti i tempi. Nessuno, prima di lui, era riuscito ad ottenere un simile risultato ad appena 18 anni di età, quando i comuni mortali faticano a conquistare la patente. Qui, del resto, si parla di eccellenza.

Ecco le parole del pilota olandese: “Non mi aspettavo un esito del genere. Quando sullo schermo ho visto il mio nome in cima alla classifica faticavo a crederci, mi sembrava impossibile”. Invece la cosa era felicemente vera. La gioia è esplosa al traguardo, quando la bandiera a scacchi si è messa a sventolare, traducendo il sogno in realtà.

Se Verstappen gioisce, non possono lamentarsi troppo gli uomini Ferrari. Certamente poteva andare meglio, cogliendo in modo più efficace l’occasione offerta dal doppio ritiro delle monoposto della “stella”, ma un secondo e terzo posto, con Kimi Raikkonen davanti a Sebastian Vettel, permette comunque di recuperare terreno in classifica generale, sia sul fronte piloti che su quello costruttori. È comunque chiaro che a Maranello bisogna migliorare il quadro, soprattutto in qualifica.

Ecco il resoconto di Raikkonen: “È un po’ un peccato arrivare così vicino alla vittoria e poi non riuscirci, ma dopo un fine settimana difficile dobbiamo in qualche modo essere felici del risultato. Come squadra continueremo ad impegnarci al massimo per vincere”.

Queste le parole di Vettel: “Abbiamo avuto una grande occasione, ma non è andata come volevamo. Non c’è niente di sbagliato nella macchina, che va bene. Le novità portate sembrano funzionare. Speriamo per il futuro”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail