CIR 2016: la Skoda domina l'Adriatico, trionfa Scandola

Weekend non esaltante per il leader di classifica Andreucci, ma la coppia della Peugeot 208 T16 resta sempre al comando

Scandola Adriatico

Rally dell’Adriatico – La terra dell’Adriatico sorride alla Skoda e ad Umberto Scandola. La quarta tappa del Campionato Italiano Rally va al veronese, in coppia con D’Amore, al quarto successo consecutivo in questa gara, con cui ha un feeling decisamente particolare. Se nei tre anni precedenti si era imposto sulla Fabia S2000, in questa occasione porta al trionfo la nuova Fabia R5.

La prima tappa è stata dominata da Scandola, la seconda tappa ha visto un duello molto più serrato, con tre piloti ad alternarsi al comando della classifica parziale, fino allo spunto finale del veronese, per mettersi davanti all’altra R5 di Colombini-Zanella. Quasi mai in discussione, però, la classifica generale, chiusa con 16” di vantaggio sulla Ford Fiesta di Campedelli e 36”7 su Colombini.

Gara più complicata per la coppia leader del campionato Andreucci-Andreussi: quinto posto finale, pagando il numero 1 di partenza in entrambe le tappe, con traiettorie sporche. La coppia della Peugeot 208 resta comunque al comando della classifica, con 8.5 punti di vantaggio sul vincitore di giornata. Prossimo appuntamento a San Marino tra due settimane.

CIR 2016: classifica Rally dell'Adriatico

1 Umberto Scandola (Skoda Fabia) 1h21:05.2
2 Simone Campedelli (Ford Fiesta) + 16.0
3 Denis Colombini (Skoda Fabia) + 36.7
4 Giandomenico Basso (Ford Fiesta) + 56.8
5 Paolo Andreucci (Peugeot 208) + 1:03.0

CIR 2016: classifica generale

1 Paolo Andreucci (Peugeot) 53,5 punti
2 Umberto Scandola (Skoda) 45 punti
3 Giandomenico Basso (Ford) 39,75 punti
4 Alessandro Perico (Peugeot) 19 punti
5 Simone Campedelli (Ford) 18,50 punti

  • shares
  • Mail