24 Ore di Le Mans 2016: Ford vince in GTE Pro

Un risultato da incorniciare per la casa dell’ovale blu, nella sfida più importante dell’universo endurance.

La Ford GT “Chip Ganassi Racing” di Sébastien Bourdais, Joey Hand e Dirk Müller si è imposta nella categoria LM GTE Pro, guadagnando un risultato storico nella 24 Ore di Le Mans 2016. Questo successo giunge a mezzo secolo esatto dalla vittoria assoluta maturata dal costruttore statunitense nella sfida della Sarthe quando il calendario del tempo stava attraversando il 1966.

La giornata felice della casa dell’ovale blu è stata sigillata dal terzo posto di Ryan Briscoe, Scott Dixon e Richard Westbrook, per un podio di grande peso specifico nel palmares del marchio.

Ecco le parole di Bill Ford, presidente esecutivo di Ford Motor Company, che saluta con gioia il responso: “Questo è un momento di grande importanza per noi. Siamo tornati a distinguerci 50 anni dopo l’incredibile vittoria del 1966. L’orgoglio che abbiamo provato quando la nostra GT ha tagliato il traguardo è indescrivibile. Ogni uomo del team può andare fiero del risultato conseguito, che onora al meglio la nostra storia”.

Questi i commenti a caldo di Mark Fields, presidente e chief executive officer del colosso a stelle e strisce: “Costruire una nuova auto da corsa per Le Mans è stato un compito monumentale, ma il risultato ci premia dei tanti sforzi. Abbiamo raccolto un bottino meraviglioso nella sfida più grande dell’universo agonistico. Siamo orgogliosi e vogliamo condividere le emozioni con i nostri uomini e con i nostri clienti”.

La gloria è giunta al termine di un bel duello con la Ferrari 488 di Fisichella, Vilander e Malucelli, finita in piazza d'onore. Una confronto che in molti ha fatto venire in mente quelli degli anni sessanta, che hanno scritto pagine indelebili nella storia dell'automobilismo sportivo.

Foto | Ford Chip Ganassi Racing

  • shares
  • Mail