CIT 2016: Citroen C3 Max efficace al Mugello

Non bisogna per forza vincere per gioire. A volte anche altri risultati possono regalare grandi soddisfazioni.

In occasione del quarto round stagionale del Campionato Italiano Turismo, andato in scena all’Autodromo del Mugello, la Citroen C3 Max ha guadagnato l’ottavo posto in Gara 1 e il settimo posto assoluto in Gara 2, pur scontando i limiti di una potenza inferiore di almeno 50 cavalli rispetto alla concorrenza.

Si tratta, quindi, di un risultato molto positivo, il migliore della stagione per la piccola auto francese, grazie alla bontà del pacchetto. Nella prima sfida è sceso in pista Gianluca Mauriello, giornalista di motori al debutto sull’impegnativo circuito toscano, che ha saputo interpretare bene, sin dai primi giri, le difficili traiettorie imposte dallo sviluppo planimetrico ed altimetrico.

Il secondo round ha visto invece al volante l’esperto Massimo Arduini, che per l’occasione ha vestito i panni del giornalista inviato. Sapendo di poter rischiare, ed in vista delle prossime gare, Arduini ha sperimentato un nuovissimo set-up che si è dimostrato subito efficace, consentendogli di migliorare i tempi della qualifica e di ingaggiare nel finale di gara un entusiasmante duello con la più potente Seat Leon di Luigi Bamonte.

Onori della gloria, in gara 1, per Roberto Colciago, su Honda Civic TCR - AGS. Sul gradino più alto del podio, nel secondo appuntamento in pista, è invece finito Alberto Viberti, su Seat Leon Cupra SEQ TCR - BRC Racing Team.

  • shares
  • Mail