F1 GP Singapore 2016: Pirelli e le sue mescole

Si avvicina una nuova tappa del calendario agonistico. I bolidi del Circus pronti a rombare nella sfavillante cornice di Marina Bay.

pirelli-terzina-_01.jpg

Gp Singapore F1 2016Pirelli si prepara ad affrontare il prossimo appuntamento del campionato del mondo di Formula 1, che andrà in scena sulla pista di Marina Bay. Il fornitore italiano ha scelto le sue mescole per l’unica vera gara in notturna in calendario. Nel weekend alle porte gli attori del Circus potranno contare sul ritorno degli pneumatici P Zero Purple ultrasoft, in combinazione con supersoft e soft.

Le tre mescole più morbide della gamma P Zero sono state scelte per rispondere alle esigenze uniche del circuito stradale dove fra pochi giorni le monoposto torneranno a rombare, in un quadro ambientale particolare, dove gli alti tassi d’umidità ed il continuo rischio piogge rendono imprevedibile l’evoluzione del quadro agonistico.

In programma ci sono 61 giri ciascuno dei quali lungo 5.065 metri, illuminati da circa 1700 proiettori. Non solo temperature dell'asfalto e tele meteo variabili, ma anche grande stress fisico sia per i piloti che per le monoposto: con le barriere così vicine a lato pista, qualunque errore si paga a caro prezzo durante le due ore di maratona. Presto vedremo come andrà a finire.

Le tre mescole nominate

• Yellow soft: il set più duro disponibile questo weekend, in grado di percorrere lunghi stint al Marina Bay.
• Red supersoft: una mescola versatile, elemento chiave nella gara dello scorso anno.
• Purple ultrasoft: progettata per offrire un considerevole vantaggio in termini di velocità, sarà usata in qualifica.

pirelli.jpg

  • shares
  • Mail