Ferrari Racing Days: Gai e Baron dominano le prime gare a Spielberg

ferrari

Ieri è andata in scena la seconda giornata dei Ferrari Racing Days, in corso sul circuito di Spielberg. In Austria sono scese in pista le 458 e le F430 iscritte ai campionati italiano ed europeo del Challenge Trofeo Pirelli, che si sono confrontate per la seconda sessione di qualifiche e il primo dei due turni di competizioni in programma.

L'ultimo confronto per la griglia di partenza della divisione tricolore ha premiato gli sforzi di Lorenzo Bontempelli (Kessel Racing), autore del miglior crono davanti a Dario Caso (CDP) e Stefano Gai (Rossocorsa), mentre tra i gentleman della Coppa Shell il più veloce è stato Renato Di Amato (CDP), davanti a Benedetto Marti ed Emilio Rossi (Motor-Piacenza).

Fra i drivers con la F430 il tempo di riferimento è stato siglato da Riccardo Ragazzi (Ineco/Ram), che ha fatto meglio di Andrea Belluzzi (Motor/Modena) e Diego Romanini (Rossocorsa/Pellin). Nella serie continentale, sarà Alexandr Skryabin (Ferrari Moscow) a scattare dalla pole position in Gara 2, seguito dall'eroe locale Philipp Baron (Baron Service) e da Adam Christodoulou (Scuderia GT).

Philippe Prette (Motor/Malucelli) è stato invece il più veloce tra i piloti della Coppa Shell, davanti a Dennis Andersen (Formula Automobile) e Andriil Kruglyk (Ferrari Moscow), mentre Bjorn Grossmann (Ferrari Moscow) ha siglato il miglior tempo nel raggruppamento delle F430, seguito da Gerald Grohmann (Warm Up) e Holger Harmsen (Lueg Sportivo).

Nel primo pomeriggio di ieri si sono disputate alcune sfide che hanno avuto inizio con la serie Italia, dominata da Stefano Gai, giunto vittorioso al traguardo di Gara 1 davanti a Dario Caso e Lorenzo Bontempelli. Tra i piloti della Coppa Shell, Mario Molteni (Rossocorsa) si è imposto su Giacomo Stratta (Forza) e sull'esordiente Eric Cheung (Motor/Piacenza), pilota iscritto ai programmi non competitivi di Corse Clienti, che ha inaugurato la sua stagione agonistica conquistando subito il terzo gradino del podio.

Vittoria per Andrea Belluzzi (Motor/Modena) con la F430 davanti a Diego Romanini (Rossocorsa/Pellin) e Roberto Ragazzi (Ineco/Ram), nella prima sfida della serie Europa, la cui classifica è ancora sub judice per una manovra di Baron su Blancardi nelle prime fasi di gara, che ha incoronato il pilota austriaco come protagonista assoluto di una prova altamente spettacolare, dove ha prevalso su Alexandr Skryabin e Alexey Vasiliev (Ferrari Moscow).

In Coppa Shell, successo di Dirk Adamski (Baron Service), che è riuscito a conquistare la vittoria davanti a Dennis Andersen (Formula Automobile) e Fons Scheltema (Kessel Racing), mentre Bjorn Grossmann ha tagliato per primo il traguardo con la F430 di Ferrari Moscow davanti a Gerald Grohmann (Warm Up) e Holger Harmsen (Lueg Sportivo). Grande lo spettacolo fornito dalle FXX, 599XX e F1 Clienti. Oggi gli altri appuntamenti con il cronometro.

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail