Formula 1. Dal 2008 nuove proposte regolamentari.

Sembra non fermarsi mai l'evoluzione regolamentare della massima formula. L'obiettivo è rendere più spettacolari le gare che, oramai, sono perfette solo per conciliare il sonno del telespettatore. Grazie ai risultati di una indagine on line svolta dalla FIA insieme alla AMD è emerso che la stragrande maggioranza dei 93.000 lettori che hanno risposto all'iniziativa, hanno ravvisato nella mancanza di sorpassi e, più in generale, nella mancanza di spettacolarità il problema maggiore dell'attuale effeuno. Ebbene le proposte non si sono fatte attendere e, a vederle, sembrano piuttosto innovative. La più importante è quella di un altettone posteriore sdoppiato che, secondo i tecnici FIA, consentirebbe un ritorno ai sorpassi di un tempo. La spiegazione è che l'aerodinamica iper raffinata delle monoposto moderne non ama flussi d'aria sporchi intorno alla vettura. Questo comporta che in bagarre, con le monoposto una dietro l'altra, superare diventa difficile perchè l'effetto di deportanza viene "sporcato" dalla vettura che precede. E allora lo studio si è concentrato proprio nella parte posteriore della monoposto proponendo l'idea di un alettone diviso in due parti (immagine sopra).


Il team di ricerca ha presentato il concetto di Centreline Downwash Generating (CDG). L'alettone diviso in due consentirebbe di generare centralmente (vedi immagine sotto) un'area di non turbolenza così da rendere i sorpassi più facili. Questa proposta, unitamente a quella di ruote più larghe e ritorno ai pneumatici slick, rappresenterà il pacchetto regolamentare previsto per il 2008 dalla FIA.


  • shares
  • Mail