24 Ore Daytona 2017: 3 Ford GT al top in qualifica

Prova di spessore per la Ford davanti al pubblico di casa, a Daytona.

ford-gt-daytona.jpg

Ford in grande spolvero nelle prove di qualificazione della 24 Ore di Daytona, leggendaria gara a "stelle e strisce" molto amata dagli sportivi. Tre esemplari del modello GT, gestiti in pista dal Team Ford Chip Ganassi, hanno ottenuto i migliori tempi, guadagnando le posizioni di testa in categoria GTLM, monopolizzando i piani alti dello schieramento di partenza della sfida statunitense.

La pole position è andata all'esemplare numero 66, condotto da Joey Hand, che ha girato in 1'43"473. A seguire, le vetture gemelle (numeri 67 e 68) di Richard Westbrook e Olivier Pla, anch'essi molto veloci al Daytona International Speedway. Come se non bastasse, un'altra auto dello stesso tipo in sesta piazza fra le GTLM.

Rispetto all'edizione 2016 della classica gara americana, la Ford GT ha messo in mostra i grandi progressi compiuti nel tempo, che hanno cancellato i problemi di gioventù emersi lo scorso anno, quando a giugno, comunque, Joey Hand, Dirk Müller e Sébastien Bourdais vinsero il titolo GTE Pro alla 24 Ore di Le Mans proprio in occasione del 50° anniversario della storica vittoria del 1966, con tutti e 3 i gradini del podio occupati dall'Ovale Blu.

Anche la 24 Ore di Daytona è un appuntamento speciale per Ford. Lo stesso anno in cui il marchio conquistò la sua prima vittoria a Le Mans, i piloti Ken Miles e Lloyd Ruby vinsero la prima edizione della sfida di Daytona, nel suo attuale formato 24 ore. Tornando al presente, l'attenzione è tutta puntata sulla corsa di domenica, con ambizioni adeguate. Non ci resta che attendere per vedere come andrà a finire.