GP Monaco F1 2017: vince Vettel, doppietta Ferrari

Doppietta Ferrari nel Principato di Monaco. Non poteva esserci risultato migliore per le “rosse” a Monte Carlo.

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:68:"GP Monaco F1 2017: sogno Ferrari, pole di Raikkonen davanti a Vettel";i:3;s:35:"GP Monaco F1 2017: orari della gara";i:4;s:59:"GP Monaco F1 2017: la gara di Monte Carlo in chiave Pirelli";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:3402:" Ferrari's German driver Sebastian Vettel holds his trophy as he celebrates on the podium after winning the Monaco Formula 1 Grand Prix at the Monaco street circuit, on May 28, 2017 in Monaco.  / AFP PHOTO / Andrej ISAKOVIC        (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

GP Monaco F1 2017 – Onori della gloria per Sebastian Vettel, che vince la sfida di Monte Carlo. Il pilota tedesco riporta la Ferrari sul gradino più alto del podio, dopo 16 anni di attesa nel Principato di Monaco. Ovvia la gioia dei tifosi del “cavallino rampante”, in una giornata dove le “rosse” mettono in cassa una splendida doppietta, grazie al secondo posto di Kimi Raikkonen: non si poteva ottenere di più!

Daniel Ricciardo completa il podio, su Red Bull, con Valterri Bottas dietro di lui, su Mercedes. Poi Max Verstappen, seguito da Carlos Sainz e Lewis Hamilton, solo settimo a fine gara. Romain Grosjean, Felipe Massa e Kevin Magnussen chiudono la top ten.

Al via Raikkonen scatta bene, conservando il primato delle qualifiche. Dietro di lui Vettel, tallonato da Bottas, come nelle prove del sabato. Seguono Verstappen, Ricciardo, Sainz, Perez e gli altri. I ferraristi mostrano subito un ottimo passo di gara, che lascia ben sperare su un buon risultato finale.

Hamilton è nelle retrovie con la Mercedes: il suo ritardo dal vertice, quando la conta dei giri è a quota 14, supera i 30". In queste condizioni è difficile ipotizzare un recupero, anche in virtù delle difficoltà di sorpasso messe sul piatto dal circuito monegasco.

Verstappen è il primo a fermarsi fra quelli al comando. Il pilota olandese della Red Bull monta le supersoft. Poi tocca a Bottas e Raikkonen cambiare le gomme. Vettel e Ricciardo sono in testa e spingono in modo vigoroso, per guadagnare terreno prima della loro sosta ai box.

L'asso tedesco del "cavallino rampante", dopo il pit stop del 39° giro, rientra al vertice della classifica, seguito dal compagno di squadra Raikkonen. Dietro di loro, nell'ordine, Ricciardo, Bottas e Verstappen. La geografia della classifica si conserva nei piani più alti e resta inalterata al 60° giro, quando la Safety Car entra in pista per l'incidente di Wehrelin. Lo scenario non cambia, se non per i divari fra i piloti, quando alcuni minuti dopo l'auto di sicurezza torna in pit lane.

A questo punto il quadro sembra destinato a rimanere stabile: neppure il contatto fra Perez e Kvyat cambia le carte in tavola. Per la Ferrari è una splendida doppietta nel salotto dei Grimaldi, dove le "rosse" non vincevano da 16 anni. A Maranello si festeggia.

GP Monaco F1 2017 Classifica Finale

01. Sebastian Vettel Ferrari 1h 44’44″340 78 giri
02. Kimi Raikkonen Ferrari + 3″145 78
03. Daniel Ricciardo Red Bull + 3″745 78
04. Valtteri Bottas Mercedes + 5″517 78
05. Max Verstappen Red Bull + 6″199 78
06. Carlos Sainz Toro Rosso + 12″038 78
07. Lewis Hamilton Mercedes + 15″801 78
08. Romain Grosjean Haas + 18″150 78
09. Felipe Massa Williams + 19″445 78
10. Kevin Magnussen Haas + 21″443 78
11. Jolyon Palmer Renault + 22″737 78
12. Esteban Ocon Force India + 23″725 78
13. Sergio Perez Force India + 39″089 78
14. Lance Stroll Williams Ritirato
15. Daniil Kvyat Toro Rosso Ritirato
16. Stoffel Vandoorne McLaren Ritirato
17. Marcus Ericsson Sauber Ritirato
18. Jenson Button McLaren Ritirato
19. Pascal Wehrlein Sauber Ritirato
20. Nico Hulkenberg Renault Ritirato

";i:2;s:5609:"

GP Monaco F1 2017: sogno Ferrari, pole di Raikkonen davanti a Vettel

MONTE-CARLO, MONACO - MAY 27:  (EDITORS NOTE: Image was created using a variable planed lens.)  Kimi Raikkonen of Finland driving the (7) Scuderia Ferrari SF70H on track during final practice for the Monaco Formula One Grand Prix at Circuit de Monaco on May 27, 2017 in Monte-Carlo, Monaco.  (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

GP Monaco F1 2017Kimi Raikkonen, con la sua Ferrari, ha guadagnato la pole position nelle prove di qualificazione della sfida di Monte Carlo, girando al tempo record di 1’12”178. Il pilota finlandese del “cavallino rampante” ha messo la sua “rossa” davanti a quella del compagno di squadra Sebastian Vettel, costretto ad “accontentarsi” della piazza d’onore, con un ritardo di appena 43 millesimi dalla linea di testa. La prima fila è tutta nel segno dei bolidi emiliani, che oggi cercheranno di ripetersi in gara.

Vettel avrebbe probabilmente siglato il crono migliore, se non avesse perso diversi decimi nel T2, durante il primo run della Q3. Pazienza: potrà rifarsi nelle prossime ore! Da segnalare il terzo posto di Valtteri Bottas, su Mercedes, giunto a soli 2 millesimi dalla Ferrari più “lenta”. Giornata da dimenticare, invece, per Lewis Hamilton, che non ha potuto fare un giro buono durante la frazione intermedia delle qualifica, per l’effetto tappo prodotto da Vandoorne. Questo ha impedito all’asso di Stevenage di accedere al Q3, costringendolo al tredicesimo posto, ma in griglia di partenza scatterà dodicesimo per la retrocessione di Button, causata dalla sostituzione della sua Power Unit.

Tornando ai piani alti della classifica, quarta piazza per Max Verstappen, seguito dal compagno di squadra Daniel Ricciardo, su Red Bull. Poi Sainz, Perez, Grosjean, Button e Vandoorne, che chiudono la top ten. Grande attesa per la gara odierna, che potrebbe regalare momenti di alto spettacolo, nonostante le difficoltà di sorpasso poste dal circuito del Principato. I favori del pronostico vanno alle “rosse” di Maranello.


GP Monaco F1 2017: sogno Ferrari, Vettel domina le libere 2

Vettel a Monaco 2017

Una Montecarlo rosso Ferrari. E' un giovedì da sogno per Maranello, nella giornata classica dedicata alle prove libere nel Principato. Sebastian Vettel ha letteralmente dominato la sessione pomeridiana, unico pilota a scendere sotto il muro dell'1'13" e capace di dare quasi mezzo secondo a tutti i rivali, con indicazioni ottime sia per la simulazione di qualifica che per il passo gara.

A far sorridere ancora maggiormente i tifosi della rossa, c'è una Mercedes apparsa indecifrabile ed almeno un po' in difficoltà. Ottavo posto per Lewis Hamilton e decimo posto per Valtteri Bottas, con solamente un quarto d'ora di lavoro sul passo gara, sintomo di una insicurezza sul giro secco, decisivo a Montecarlo per poter partire in buona posizione.

Chi è apparso molto in palla è la Red Bull, che ha piazzato Daniel Ricciardo in seconda posizione, ma anche una Toro Rosso sorprendentemente veloce sia in vista delle qualifiche che del gran premio di domenica. Tutti avranno comunque due giorni per lavorare, visto il classico venerdì glamour e senza vetture in pista, poi da sabato si farà davvero sul serio e nessuno potrà nascondersi.

Gp Monaco F1 2017: tempi libere 2

Libere 2 Monaco 2017

Gp Monaco F1 2017: Hamilton davanti a Vettel

Hamilton Monaco 2017

Lewis Hamilton contro Sebastian Vettel. La sfida si è già rinnovata nella prima sessione di prove libere anche al Gp Monaco F1 2017. Il pilota inglese ha piazzato il miglior tempo della mattinata, con il crono di 1'13"425, ed ha staccato il rivale iridato di poco meno di due decimi. Su una pista che si preannuncia molto più veloce che in passato, visto che è stato già battuto il primato ed i tempi saranno migliorati ulteriormente.

Le buone notizie da casa Ferrari riguardano, dunque, la competitività della vettura anche su un tracciato, dove negli ultimi anni la rossa ha sempre faticato moltissimo e non vince da ben 16 anni. Meno a suo agio è stato Kimi Raikkonen, mentre la sorpresa della mattinata è stata la Red Bull, con Daniel Ricciardo e Max Verstappen apparsi competitivi, anche per provare a dare un po' di fastidio alle due scuderie leader.

Tuttavia, si tratta solamente di prime indicazioni, che dovranno trovare conferma già nella sessione pomeridiana, dove le condizioni della pista saranno più simili a quelle della qualifica di sabato e verranno effettuate anche le simulazioni del passo gara, per avere delle informazioni per domenica. L'appuntamento è alle 14.

Gp Monaco F1 2017: tempi libere 1

Libere 1 Monaco

";i:3;s:1635:"

GP Monaco F1 2017: orari della gara

Hamilton a Montecarlo

La corsa più glamour del calendario agonistico si affaccia all'orizzonte. Motori pronti a rombare a Monte Carlo.

GP Monaco F1 2017 - Una nuova tappa del cartellone sportivo è ormai dietro l'angolo. Nel salotto dei Grimaldi le emozioni del confronto motoristico si snoderanno in una tela seducente più di ogni altra.

L'anacronistica matrice della gara, su un circuito urbano poco consono alle esigenze di una moderna creatura da pista, non incide minimamente sul fascino dell'evento, che anzi trae linfa anche da questo per rendere più appetibile la miscela, fatta di casinò, personaggi, hotel da sogno, boutique da nababbi, yacht da mille e una notte.

Il famoso circuito stradale del Principato è noto per avere la velocità media più bassa e il minor degrado degli pneumatici di tutta la stagione: per questo motivo si può prevedere una gara a un solo pit stop. Sul piano tecnico, alcune squadre porteranno a Monaco evoluzioni e componenti specifiche per questa pista, anche se nel Principato la performance complessiva delle monoposto non è sempre il fattore decisivo.

Orari del weekend di Monte Carlo

Giovedì 25 maggio

Libere 1:
10:00-11:30 (Sky Sport F1 HD – Rai Sport/Rai Sport HD)
Libere 2:
14:00-15:30 (Sky Sport F1 HD – Rai Sport/Rai Sport HD)

Sabato 27 maggio

Libere 3:
11:00-12:00 (Sky Sport F1 HD – Rai Sport/Rai Sport HD)

Qualifiche: 14:00 (Sky Sport F1 HD – Rai 2)

Domenica 28 maggio

Gara: 14:00 (Sky Sport F1 HD – Rai 1)

";i:4;s:1358:"

GP Monaco F1 2017: la gara di Monte Carlo in chiave Pirelli

pirelli-terzina-_01.jpg

GP Monaco F1 2017 - Per la sfida del Principato ecco una scelta diversa di Pirelli rispetto a quanto successo a Barcellona. Dopo aver portato le tre mescole più dure della gamma nel GP Spagna, il fornitore italiano di pneumatici ha nominato per Monte Carlo le tre soluzioni più morbide tra quelle disponibili: soft, supersoft e ultrasoft.

Il circuito dal punto di vista delle gomme

- A Monaco è difficile sorpassare, quindi la qualifica è particolarmente importante ed è necessario capire da subito come sfruttare la ultrasoft.
- Il degrado sarà molto basso: anche la ultrasoft dovrebbe essere in grado di coprire stint lunghi.
- È probabile un solo pit stop, dato il consumo ridotto degli pneumatici.
- La velocità media è la più bassa di tutta la stagione; questo circuito ha anche la curva più lenta dell'anno, il tornante Fairmont.
- I team scelgono il massimo livello di deportanza per migliorare il grip meccanico degli pneumatici.
- Questo tracciato ha poche vie di fuga: la precisione è estremamente importante.

montecarlo.jpg ";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail