Alonso è convinto che la Ferrari possa riscattarsi presto

alonso

Fernando Alonso ammette la delusione per non essere stato in grado di sfidare le due Red Bull e la McLaren di Jenson Button nel Gran Premio di Singapore di Formula 1, ma è convinto che la Ferrari saprà riscattarsi nelle ultime cinque gare. Inutile nascondersi dietro un dito: il 2011 è stato un anno difficile per la scuderia del "cavallino rampante", che ha conseguito l'unica vittoria stagionale in Gran Bretagna.

Qui lo spagnolo di Maranello ha messo la sua "rossa" davanti alle monoposto dei rivali, ma altrove si è dovuto arrendere alla superiorità degli altri. Alonso, che ci ha messo molto di suo nelle performance della 150° Italia, si trova attualmente terzo in classifica conduttori, ad un punto da Button e a 125 lunghezze da Sebastian Vettel, cui basterà un decimo posto a Suzuka per assicurarsi la certezza matematica del secondo titolo consecutivo.

Lo scenario, nella sua complessità, non getta nello sconforto l'asturiano, anche se un filo di delusione emerge nelle sue parole: "Eravamo convinti di poter fare un passo avanti dopo la pausa estiva, ma non è andata così, mentre i nostri avversari sono progrediti più di noi. Questo non significa che rinunceremo alla lotta nelle prossime gare: sarà dura, ma sento che la squadra ha una grande voglia di riscatto, per dimostrare il proprio valore. E' l'atteggiamento che la scorsa primavera mi ha convinto a prolungare il mio contratto fino alla fine del 2016".

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: