GP Ungheria F1 2017: vince Vettel, doppietta Ferrari

Monoposto del Circus in terra magiara, per un nuovo atto della stagione agonistica. Ferrari al top in gara. E' doppietta rossa.

a:2:{s:5:"pages";a:6:{i:1;s:0:"";i:2;s:68:"GP Ungheria F1 2017: pole di Vettel, prima fila Ferrari in qualifica";i:3;s:62:"GP Ungheria F1 2017: Vettel davanti a Raikkonen nelle Libere 3";i:4;s:62:"GP Ungheria F1 2017: Ricciardo davanti a Vettel nelle Libere 2";i:5;s:65:"GP Ungheria F1 2017: Ricciardo davanti a Raikkonen nelle Libere 1";i:6;s:53:"GP Ungheria F1 2017: gli orari della gara di Budapest";}s:7:"content";a:6:{i:1;s:3678:" Ferrari's German driver Sebastian Vettel (C) celebrates after winning the Formula One Hungarian Grand Prix at the Hungaroring racing circuit in Budapest on July 30, 2017, as second-placed Ferrari's Finnish driver Kimi Raikkonen (L) and third-placed Mercedes' Finnish driver Valtteri Bottas (R) look on. / AFP PHOTO / ATTILA KISBENEDEK        (Photo credit should read ATTILA KISBENEDEK/AFP/Getty Images)

GP Ungheria F1 2017 - Doppietta Ferrari nella sfida di Budapest. Sul circuito dell'Hungaroring le monoposto di Maranello chiudono al vertice. Successo per Sebastian Vettel, seguito dal compagno di squadra Kimi Raikkonen. Terzo posto al traguardo per Valtteri Bottas, davanti all'altra Mercedes di Lewis Hamilton. Poi Verstappen, Alonso, Sainz, Perez, Ocon e Vandoorne, che sigillano la top ten. Ecco la cronaca della corsa.

Al via le Ferrari conservano il comando delle danze, con Vettel davanti a Raikkonen. Nelle prime fasi di gara si consuma un contatto fra Ricciardo e Verstappen, che costringe il pilota australiano della Red Bull a fermarsi. Comprensibile la sua rabbia nei confronti del giovane compagno di squadra, quarto in classifica generale, fra le due Mercedes di Bottas ed Hamilton.

Entra in pista la safety car, mentre si indaga l'incidente fra le due "lattine volanti", alla ricerca di eventuali condotte illecite. La direzione gara, dopo aver valutato gli elementi, attribuisce la responsabilità a Verstappen, che dovrà scontare 10 secondi di penalizzazione al pit stop. Alla ripartenza dell'auto di sicurezza non mutano le posizioni al vertice. Intanto viene messo sotto osservazione anche il crash iniziale fra Grosjean e Hulkenberg.

Tornando alla geografia dei valori, quando il conteggio dei giri tocca quota dieci, dietro i primi cinque ci sono Sainz, Alonso, Perez, Vandoorne ed Ocon. Le Ferrari amministrano bene la situazione, con uno scarto di circa tre secondi fra loro. Al venticinquesimo giro Vettel accusa dei problemi alla guidabilità della sua "rossa", per noie al volante. Raikkonen ne approfitta per ridurre lo svantaggio, portandosi a poco più di un secondo da lui. Iniziano i pit stop al vertice, con la sosta di Bottas, seguito da Hamilton. Poi tocca a Vettel e Raikkonen, che non mutano il loro ordine.

Al quarantesimo giro è Verstappen a governare le danze, ma deve ancora fermarsi. Dietro di lui le due Ferrari e le due Mercedes, con Hamilton a caccia di Bottas. Poi Vandoorne, Hulkenberg e gli altri. Quando il pilota belga con cittadinanza olandese della Red Bull rientra ai box per sostituire le gomme, i "cavallini rampanti" e le "frecce d'argento" si portano nei piani più alti.

Vettel è costretto a una guida molto accorta, per preservare il suo comando di guida, che continua ad accusare noie. Il quartetto di testa si ricompatta. Gli ultimi giri potrebbero riservare sorprese. Al quarantacinquesimo passaggio Hamilton scavalca Bottas, ma la cosa sembra il frutto di una strategia del muretto. L'asso di Stevenage punta a superare le Ferrari, ma se dovesse mancare l'impresa potrebbe ricedere la posizione al compagno di team. Questa, almeno, è l'ipotesi più credibile.

Raikkonen cerca di proteggere le spalle a Vettel, che non sfrutta a pieno la sua SF70H, per comprensibili ragioni connesse alla direzionalità del mezzo. A rendere meno problematica la situazione dei due interpreti del "cavallino rampante" ci pensa una perdita di terreno di Hamilton, che allenta la sua pressione. Una bella boccata d'ossigeno per i ferraristi, che sembrano lanciati verso una felice doppietta. Così sarà. Dietro di loro, sul gradino più basso del podio, chiude la Mercedes di Bottas, che nelle battute conclusive si è visto riconsegnare la posizione da Hamilton, per l'impossibilità di superare le "rosse". A Maranello è festa grande, anche per i felici risvolti nella classifica iridata.

gp-ungheria-f1-2017-ordine-arrivo.jpeg

";i:2;s:1467:"

GP Ungheria F1 2017: pole di Vettel, prima fila Ferrari in qualifica

Ferrari's German driver Sebastian Vettel (L) and Ferrari's Finnish driver Kimi Raikkonen take part in the qualifying at the Hungaroring racing circuit in Budapest on July 29, 2017 prior to the Formula One Hungarian Grand Prix. / AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC        (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

GP Ungheria F1 2017 - Le "rosse" tornano a brillare, guadagnando la prima fila in griglia nella sfida di Budapest. Prove di qualificazione molto felici per la Ferrari, che ottiene le due prestazioni cronometriche migliori. Pole position per Sebastian Vettel, in 1'16"276, seguito dal compagno di squadra Kimi Raikkonen, con un tempo molto vicino al suo. Uno scarto inferiore ai due decimi separa la coppia del "cavallino rampante".

Seconda fila in grigio Mercedes, con Valtter Bottas davanti a Lewis Hamilton. Quest'ultimo paga un dazio sul leader vicino ai cinque decimi. Supera tale soglia il ritardo di Max Verstappen, che guida il duo Red Bull, con Daniel Ricciardo sesto, ad un soffio da lui.

Poi Nico Hulkenberg (Renault), Fernando Alonso (McLaren), Stoffel Vandoorne (McLaren) e Carlos Sainz (Toro Rosso), ultimo della top ten, ad oltre due secondi e mezzo dal crono di riferimento. Quella odierna è la terza doppietta stagionale in qualifica della Ferrari. Gli uomini di Maranello faranno il possibile per capitalizzarla in gara, facendo anche leva sulla planimetria della pista dell'Hungaroring, dove i sorpassi sono estremamente difficili.

gp-ungheria-f1-2017-qualifiche.jpg

";i:3;s:1040:"

GP Ungheria F1 2017: Vettel davanti a Raikkonen nelle Libere 3

BAHRAIN, BAHRAIN - APRIL 13:  Sebastian Vettel of Germany and Ferrari in the Paddock during previews to the Bahrain Formula One Grand Prix at Bahrain International Circuit on April 13, 2017 in Bahrain, Bahrain.  (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

GP Ungheria F1 2017 - Il "rosso" colora la parte alta della griglia dei tempi nella terza sessione di prove libere della sfida di Budapest. Le due Ferrari hanno monopolizzato la prima fila. Miglior crono per Sebastian Vettel, con il compagno di squadra Kimi Raikkonen alle sue spalle.

Notevole il ritardo accumulato dagli altri, con Valtteri Bottas al terzo posto su Mercedes, con un gap di circa nove decimi dalla linea di testo. Ancora più alto il divario pagato da Max Verstappen, quarto con la Red Bull, ad oltre un secondo dal leader.

La misura dello svantaggio cresce con Lewis Hamilton, che ha chiuso in quinta piazza, davanti a Stoffel Vandoorne (McLaren) e Nico Hulkenberg (Renault). Ricciardo, Alonso e Palmer completano la top ten. Ora la parola passa alle qualifiche.

gp-ungheria-1-2017-libere-3.jpg

";i:4;s:2092:"

GP Ungheria F1 2017: Ricciardo davanti a Vettel nelle Libere 2

NORTHAMPTON, ENGLAND - JULY 16: Daniel Ricciardo of Australia driving the (3) Red Bull Racing Red Bull-TAG Heuer RB13 TAG Heuer on track during the Formula One Grand Prix of Great Britain at Silverstone on July 16, 2017 in Northampton, England.  (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

GP Ungheria F1 2017 - Anche nella seconda sessione di prove libere Daniel Ricciardo ha guadagnato il miglior tempo, mettendo la sua Red Bull davanti a tutte le altre monoposto. Il pilota australiano si è messo in mostra pure nel ritmo di gara, con una RB13 in ottima forma sul circuito dell'Hungaroring, le cui trame planimetriche sono molto animate.

Secondo posto, nella lista cronometrica di questo venerdì pomeriggio, per la Ferrari di Sebastian Vettel, con un ritardo inferiore ai due decimi sul crono di riferimento. Gap simile per Valtteri Bottas, terzo con la Mercedes. Dietro di lui, a breve distanza, Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari. Poi Lewis Hamilton, sull'altra "freccia d'argento".

Sesta piazza per Max Verstappen, che ha messo la sua Red Bull davanti alla Renault di Nico Hulkenberg, alla McLaren di Fernando Alonso, alla Toro Rosso di Carlos Sainz e alla McLaren di Stoffel Vandoorne, ultimo della top ten. Domani i giochi riprenderanno.

GP Ungheria F1 2017 tempi delle Libere 2

01 Daniel Ricciardo Red Bull 1m18.455s 32 giri
02 Sebastian Vettel Ferrari 1m18.638s 28
03 Valtteri Bottas Mercedes 1m18.656s 33
04 Kimi Raikkonen Ferrari 1m18.755s 28
05 Lewis Hamilton Mercedes 1m18.779s 31
06 Max Verstappen Red Bull 1m18.951s 25
07 Nico Hulkenberg Renault 1m19.714s 33
08 Fernando Alonso McLaren 1m19.815s 31
09 Carlos Sainz Toro Rosso 1m19.834s 35
10 Stoffel Vandoorne McLaren 1m19.909s 18
11 Esteban Ocon Force India 1m20.126s 34
12 Sergio Perez Force India 1m20.266s 33
13 Daniil Kvyat Toro Rosso 1m20.577s 37
14 Lance Stroll Williams 1m20.791s 31
15 Felipe Massa Williams 1m20.869s 22
16 Jolyon Palmer Renault 1m21.175s 12
17 Kevin Magnussen Haas 1m21.345s 11
18 Romain Grosjean Haas 1m21.504s 25
19 Marcus Ericsson Sauber 1m21.559s 31
20 Pascal Wehrlein Sauber 1m21.722s 16

";i:5;s:1983:"

GP Ungheria F1 2017: Ricciardo davanti a Raikkonen nelle Libere 1

BUDAPEST, HUNGARY - JULY 27:  Daniel Ricciardo of Australia and Red Bull Racing poses for a photo next to a Red Bull Racing truck in the Paddock during previews ahead of the Formula One Grand Prix of Hungary at Hungaroring on July 27, 2017 in Budapest, Hungary.  (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

GP Ungheria F1 2017 - La prima sessione di prove libere sulla pista dell'Hungaroring ha consegnato la leadership a Daniel Ricciardo su Red Bull. Il pilota australiano, girando in 1'18"486, ha messo tutti in riga, in un confronto il cui esito va però preso con le pinze.

Piazza d'onore per la Ferrari di Kimi Raikkonen, staccato di poco meno di tre decimi dalla linea di testa. Alle spalle dell'interprete finlandese del "cavallino rampante" è giunto Lewis Hamilton, con la prima Mercedes, seguito dalla Red Bull di Max Verstappen e dall'altra "freccia d'argento" di Valtteri Bottas. Sesto posto per Sebastian Vettel, che avrà tempo per guadagnare un risultato migliore con la sua "rossa" nel corso del weekend di Bucarest.

GP Ungheria F1 2017 tempi libere 1

01 Daniel Ricciardo Red Bull 1'18.486
02 Kimi Raikkonen Ferrari Ferrari 1'18.720
03 Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 1'18.858
04 Max Verstappen Red Bull TAG 1'19.162
05 Valtteri Bottas Mercedes Mercedes 1'19.248
06 Sebastian Vettel Ferrari Ferrari 1'19.563
07 Fernando Alonso McLaren Honda 1'19.987
08 Stoffel Vandoorne McLaren Honda 1'20.005
09 Nico Hulkenberg Renault Renault 1'20.150
10 Jolyon Palmer Renault Renault 1'20.461
11 Felipe Massa Williams Mercedes 1'20.540
12 Sergio Perez Force India Mercedes 1'20.574
13 Daniil Kvyat Toro Rosso Renault 1'20.780
14 Carlos Sainz Jr. Toro Rosso Renault 1'20.917
15 Lance Stroll Williams Mercedes 1'20.974
16 Romain Grosjean Haas Ferrari 1'21.313
17 Alfonso Celis Jr. Force India Mercedes 1'21.602
18 Marcus Ericsson Sauber Ferrari 1'21.785
19 Antonio Giovinazzi Haas Ferrari 1'22.251
20 Pascal Wehrlein Sauber Ferrari 1'22.490

";i:6;s:1554:"

GP Ungheria F1 2017: gli orari della gara di Budapest

Mercedes' Finnish driver Valtteri Bottas drives during the first practice session at the Silverstone motor racing circuit in Silverstone, central England on July 14, 2017 ahead of the British Formula One Grand Prix. / AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC        (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

Un nuovo atto della stagione agonistica si avvicina all'orizzonte. Nel fine settimana si corre a Budapest.

GP Ungheria F1 2017 - Motori pronti a rombare per la sfida di Budapest, che andrà in scena nel weekend alle porte. Sul circuito dell'Hungaroring si vivrà una nuova fase del duello tra Ferrari e Mercedes, in lotta fra loro per la gloria iridata.

L'impianto alle porte della capitale ungherese, dalla trama planimetrica stretta e tortuosa, proporrà una nuova sfida alle gomme, con le sue alte temperature e una successione di curve senza tregua, in grado di produrre un certo stress sulle coperture.

Difficile fare pronostici: meglio evitare questo esercizio, per i rischi che implica. Saranno le prove a fornire le prime indicazioni, ma la parola finale spetterà alla gara. In attesa di scoprire come andrà a finire, ecco gli orari del fine settimana.

GP Ungheria F1 2017 Orari in TV

Venerdì 28 luglio

Libere 1
10:00-11:30 Sky Sport F1 HD – Rai Sport/Rai Sport HD

Libere 2
14:00-15:30 Sky Sport F1 HD – Rai Sport/Rai Sport HD

Sabato 29 luglio

Libere 3
11:00-12:00 Sky Sport F1 HD – Rai Sport/Rai Sport HD

Qualifiche
14:00 Sky Sport F1 HD – Rai 2

Domenica 30 luglio

Gara
14:00 ̶Sky Sport F1 HD – Rai 1";}}

  • shares
  • Mail