Renault Twingo GT R1 al debutto la nuova versione al Rally due Valli 2017

Renault presenta il terzo sviluppo della Twingo GT, destinata all'uso nelle competizioni rallistiche.

Il Rally due Valli 2017, in via di svolgimento, sta facendo da sfondo al debutto agonistico della nuova Renault Twingo GT R1 marchiata Motrio, terzo step evolutivo del modello da gara destinato alla spettacolare disciplina del motorsport. Insieme alla nuova versione è stato presentato anche il nuovo team ufficiale  per la prossima stagione composto da Gabriella Pedroni e Chiara Corso. L'arrivo di questa proposta si collega al lancio della Twingo GT stradale, di cui è la variante corsaiola.

 

Renault Twingo GT R1 


Si apre così un nuovo capitolo per la city-car da rally della casa francese, proseguendo una tradizione iniziata a novembre 2015, quando prese forma il progetto della Twingo R1A, capostipite della specie, con riferimento allo specifico modello, sviluppata per la Classe R1, che prevede vetture molto vicine a quelle di serie, quindi con costi di gestione accessibili. Allora la base di lavoro fu la versione stradale Energy TCe 90 cavalli.

Gli sviluppi successivi portarono, nel novembre 2016, all'arrivo della nuova Renault Twingo R1A EVO, evoluzione della prima versione che ha visto migliorare le prestazioni, con la potenza passata da 103 a 128 cavalli e la coppia salita da 185 a 215 Nm, grazie soprattutto alla nuova elettronica Mektronic che ha sostituito quella di serie della Bosch.

Ora il fruttuoso impegno trova un nuovo sbocco nella GT R1, terzo capitolo della saga di questa vettura da gara, dove i tecnici hanno lavorato su una diversa mappatura della centralina puntando ad un incremento della coppia, salita a 230 Nm, per ottimizzare la risposta ai bassi regimi mantenendo invariata la potenza, 128 cavalli, per salvaguardare l'affidabilità del propulsore. A questo si aggiunge un nuovo assetto con idraulica regolabile e un abbassamento del corpo vettura di 20 mm.

Dalla GT stradale la Twingo GT R1 eredita la presa d'aria laterale, che consente l'immissione di un maggiore flusso per il raffreddamento del motore. Questa configurazione permette un'aspirazione più pulita rispetto a quella della presa sul passaruota, consentendo di guardare anche alla "terra". A completare il kit evolutivo una ulteriore presa d'aria, questa volta sul tetto, per migliorare l'areazione dell'abitacolo.

Con la terza versione di questa Twingo migliora anche l'affidabilità dopo oltre 3000 km di prove speciali percorsi dagli 8 team in gara  in 25 rally diversi, con numerose vittorie all'attivo. Diminuiscono inoltre i costi medi di gestione  che si attestano tra i più bassi della categoria attorno ai 10 euro a Km.

Per quanto riguarda invece i consumi, la casa dichiara circa 4 km/l in gara che arrivano a 9 km/l sui trasferimenti su strada.

Per questo importante debutto la casa francese ha deciso di affidarsi ad un equipaggio tutto femminile composto dalla pilota Gabriella Pedroni e dalla coopilota Chiara Corso.

Il Kit completo avrà un listino di 31.580 euro + IVA. Per i nuovi clienti, fino al 30 giugno 2018, Renault ha previsto una speciale promozione di 3.000 euro + IVA, portando il costo finale a 28.580 euro + IVA, solo 1.000 euro in più rispetto al precedente kit Evo.

  • shares
  • Mail