GP USA F1 2017: la gara di Austin vista dalla prospettiva Pirelli

Strategia ad una sola sosta per Lewis Hamilton, che ha vinto il GP USA F1 2017, dove la Mercedes ha guadagnato il titolo mondiale. Scelta diversa per Vettel e la Ferrari.

AUSTIN, TX - OCTOBER 22: Lewis Hamilton of Great Britain driving the (44) Mercedes AMG Petronas F1 Team Mercedes F1 WO8 on track during the United States Formula One Grand Prix at Circuit of The Americas on October 22, 2017 in Austin, Texas.  (Photo by Clive Rose/Getty Images)

GP USA F1 2017 - Onori della gloria, ad Austin, per Lewis Hamilton, primo al traguardo con la sua Mercedes. L'asso di Stevenage si è imposto con una strategia ad una sola sosta, contro quella a due soste del rivale Sebastian Vettel, giunto secondo con la Ferrari. Scelte Pirelli diverse per la coppia di grandi protagonisti di questa stagione agonistica, in lizza per il mondiale piloti, ma con netto vantaggio per l'anglocaraibico.

La maggior parte dei driver ha terminato la gara con una geografia agonistica ad una sosta (ultrasoft-soft), giovandosi del degrado relativamente basso delle gomme, nonostante le alte temperature della pista che hanno raggiunto i 40 gradi.

Non sono mancate però scelte diverse, come quella del già citato Vettel e di Max Verstappen. L'olandese, scattato dalla 16ª posizione in griglia, si è fermato due volte, passando da supersoft a soft, per poi montare nuovamente le supersoft. Arrivato terzo, è poi stato retrocesso in quarta posizione a causa di una penalità. Per avere un quadro completo della situazione ci affidiamo alle grafiche ufficiali Pirelli, riportate a seguire.

gp-usa-f1-2017-pirelli-1.jpg

gp-usa-f1-2017-pirelli-2.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail